Palazzo Pepoli si trasforma in un club con ArtRockMuseum: ecco il programma

Dal 18 febbraio al 28 aprile ogni giovedì un live site specific, dall'extraliscio di Mirco Mariani a Godblesscomputers e Miles Cooper Seaton degli Akron Family

Scritto da Salvatore Papa il 16 febbraio 2016
Aggiornato il 29 marzo 2016

L’anno scorso era stato uno Steinway del 1878 ad offrire l’occasione di un incontro fra museo e cantautori. Aggrappandosi a un bellissimo esemplare della tradizione classica perfettamente restaurato, Pierfrancesco Pacoda era riuscito a convincere Genus Bononiae che rock e storia potevano condividere lo stesso luogo, ovvero Palazzo Pepoli, quel Museo della Città ancora in cerca di una propria identità. Nasceva così ArtRockMuseum, una rassegna di showcase basati sulla relazione tra lo Steinway e il fior fiore dalla scena indie bolognese.
Forte del grande successo, quest’anno si bissa (dal 18 febbraio al 28 aprile, ogni giovedì), e senza compromessi “storici”, proiettati nel presente/futuro della musica e oltre il rock stesso, tra hip hop e musica elettronica. La formula del live “site specific” rimane, ma con la massima libertà di espressione, come già dimostrato dalla preview dell’ArtCityWhiteNight con Beatrice Antolini e, soprattutto, il rapper Claver Gold, capace di portare in un museo orde di giovanissimi fan. Un’ulteriore dimostrazione che, così come l’arte non è solo cosa per musei e gallerie, anche la musica può e deve uscire dai club o le piazze per attrarre nuovo pubblico.
Altro fatto interessante è l’orario, quello dell’aperitivo, e la totale gratuità della rassegna.

Tra le date da segnare assolutamente quella dell’apertura (il 18 febbraio) con l’Extraliscio di Mirco Mariani (Saluti da Saturno) e Moreno Conficconi (voce dell’Orchestra Casadei), il live di Godblesscomputers pensato apposta per Palazzo Pepoli (24 marzo), la “prima” in un museo del rapper parmense Murubutu (il 31 marzo), la presentazione del disco solista di Miles Cooper Seaton, cantante degli americani e psichedelicissimi Akron Family accompagnato dai C+C=Maxigross (il 14 aprile) e la chiusura (il 28 aprile) con i ritmi africani della Classica Orchestra Afrobeat.

Extraliscio
Extraliscio

 

Ecco il programma completo:

Giovedì 18 febbraio ore 19.30
Garrincha Dischi presenta Extraliscio con Mirco Mariani e Moreno Conficconi

La musica della tradizione emiliano romagnola come non l’avete mai ascoltata. Extraliscio è un viaggio nelle balere, nel ballo come fatto sociale, di incontro.

Giovedì 25 febbraio ore 19.30
Toxic Love con Angela Baraldi, Corrado Nuccini, Emanuele Reverberi

Un omaggio a Lou Reed e ai Velvet Underground e al suono della New York della Factory.

Giovedì 3 marzo ore 19.30
Mimes of Wine

Il live di Laura Loriga, accompagnata solo dal pianoforte, in un repertorio che passa dai brani dei sui dischi già pubblicati sino agli inediti dell’album di prossima uscita.

mimes-of-wiine
Mimes Of Wine

 

Giovedì 10 marzo ore 19.30
Iacampo

Uno degli esponenti più rappresentativi della nuova canzone d’autore italiana.

Giovedì 24 marzo ore 19.30
Godblesscomputers

Abituato al calore dei club e dei grandi festival elettronici, per la prima volta Godblesscomputers si confronta con uno spazio espositivo, dove è l’ ascolto e non la danza a essere privilegiato.

Giovedì 31 marzo ore 19.30
Murubutu

Uno dei più colti artisti hip hop, con canzoni hanno un sapore insieme didattico e street.

Giovedì 7 aprile ore 19.30
Secret Concert

Miles Cooper Seaton
Miles Cooper Seaton

 

Giovedì 14 aprile ore 19.30
Trovarobato presenta C+C=Maxigross Miles Cooper Seaton

Il leader degli Akron Family, Miles Cooper Seaton, presenta, in assoluta anteprima, il suo album solista, realizzato in collaborazione con C+C=Maxigross.

Giovedì 21 aprile ore 19.30
Cesare Basile

Il noto cantautore presenta in un concerto per sola chitarra e voce, le canzoni del nuovo album, Tu prenditi l’amore che vuoi.

Giovedì 28 aprile ore 19.30
Classica Orchestra Afrobeat presenta Marco Zanotti e Anna Palumbo duo in ‘Kairòs’

La formazione che unisce le partiture della musica classica con i suoni africani.