I giardini segreti di Bologna riaprono con Diverdeinverde

Oltre 50 spazi verdi dislocati perlopiù nel centro storico, e anche nella prima collina e nella vicina pianura

Foto di Maria Teresa Tenaglia

Scritto da La Redazione il 9 aprile 2019
Aggiornato il 17 maggio 2019

Bologna è un giardino. Non ci credereste mai se non fosse per Diverdeinverde, la manifestazione che apre le porte dei giardini privati della città svelando inaspettate oasi naturali tra i palazzi. Dal 17 al 19 maggio 2019 sarà, quindi, di nuovo possibile la visita di 50 spazi verdi, dislocati perlopiù nel centro storico, e anche nella prima collina e nella vicina pianura. Proprio nei giorni di maggio in cui la fioritura raggiunge il suo apice.

Si va dagli antichi palazzi senatori di via Santo Stefano e Strada Maggiore agli ex-orti conventuali, dai cortili dei musei a quelli delle case d’artista, scoprendo anche statue, fontane, pozzi, ghiacciaie; ma anche ville con splendidi affacci sulla città e parchi creati dalla passione dei proprietari (collezioni di magnolie, giardini zen, sculture e opere d’arte disseminate in spazi curatissimi).

Ai giardini si accede con una tessera di ingresso nominale al prezzo intero di € 12 fino alla fine della manifestazione; i bambini sotto i 13 anni non pagano.

Il programma completo con la mappa dei giardini aperti e gli orari precisi di ciascuno spazio e il calendario degli eventi collaterali sono disponibili su questo sito.

Diverdeinverde 1 (2)

Diverdeinverde 1 (1)

SAMSUNG

SAMSUNG

Diverdeinverde 1 (4)

4.Diverdeinverde.