L’omaggio di Bologna a Christian Boltanski: il programma degli eventi

Da giugno a novembre tra MAMbo, Arena del Sole, l'ex bunker polveriera nel Giardino Lunetta Gamberini e l'ex parcheggio Giuriolo

Scritto da La Redazione il 20 aprile 2017

Dopo John Cage, Gianni Celati, Romeo Castellucci, Pier Paolo Pasolini e i Motus, Bologna dedica l’omaggio del 2017 all’artista Christian Boltanski, autore legato alla città grazie alla bellissima installazione luminosa che dal 2007 abita il Museo per la Memoria di Ustica.
Anime. Di luogo in luogo (titolo del progetto speciale) si sviluppa intorno ai temi della memoria e del trascorrere del tempo e cade in occasione di quattro importanti anniversari: i 10 anni di MAMbo e del Museo per la Memoria di Ustica, 37 anni dalla strage di Ustica, 40 anni di Emilia-Romagna Teatro Fondazione..

Si parte a metà giugno con Billboards un intervento di arte pubblica di grande impatto visivo: cinque immagini con i volti di giovani partigiani e partigiane riprodotti su numerosi tabelloni pubblicitari di vario formato, installati lungo le principali strade periferiche della città.

Inaugura poi il 25 giugno la mostra allestita al MAMbo (fino al 12 novembre), la più ampia mai organizzata in Italia con oltre 20 installazioni che ripercorrono la poetica di Boltanski da metà anni Ottanta fino gli anni più recenti e affrontano i temi su cui si è concentrata la sua ricerca.

Boltanski e la sua installazione al Museo per la memoria di Ustica
Boltanski e la sua installazione al Museo per la memoria di Ustica

Sempre a partire da giugno, l’ex bunker polveriera del Giardino Lunetta Gamberini, costruzione militare di origine ottocentesca, divenuta un rifugio improvvisato di sconosciuti senza tetto poi chiusa per motivi di sicurezza, diventa per l’artista uno spazio ideale dove evocare i corpi di mute presenze con un’opera creata ad hoc.

Dal 27 al 30 giugno l’installazione performance Ultima, frutto della collaborazione di Boltanski con lo scenografo Jean Kalman e il compositore Franck Krawczyk, trasforma invece la sala principale dell’Arena del Sole, rivelandone inedite dimensioni espressive.

Nel mese di settembre, infine, per tre giorni Take me (I’m yours) vede Boltanski nel ruolo di curatore di un inusuale esperimento di arte popolare che trasforma lo spazio dell’ex parcheggio Giuriolo in un contesto di arte diffusa in cui gli spettatori sono invitati a interagire con l’arte o ad appropriarsene.

I luoghi del progetto speciale

A proposito di Ustica
Installazione permanente Museo per la Memoria di Ustica | via di Saliceto 3/22

Anime. Di luogo in luogo. Mostra antologica
26 giugno – 12 novembre (inaugurazione 25 giugno)
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna | via Don Minzoni 14

Billboards
Affissioni in città
Giugno – novembre

Ultima
Spettacolo teatrale
27 – 30 giugno
Arena del Sole | via Indipendenza 44

Installazione Ex bunker polveriera Giardino Lunetta Gamberini
26 giugno – 12 novembre
via Pelizza da Volpedo

Take me (I’m yours)
Progetto speciale Autunno
Ex parcheggio Giuriolo | via Giuriolo 3