Acciuga

ZERO hier: mangia pesce alla maniera di Federico Delmonte.

Kategorien Restaurants

mde

Kontakte

Acciuga Via Vodice , 25
Roma

Zeitplan

  • lunedi 12:30–15 , 20–22:45
  • martedi 12:30–15 , 20–22:45
  • mercoledi 12:30–15 , 20–22:45
  • giovedi 12:30–15 , 20–22:45
  • venerdi 12:30–15 , 20–22:45
  • sabato 12:30–15 , 20–22:45
  • domenica chiuso

Bitte überprüfe immer deine Informationen

Nahrung

Preise

Quando c’è alle spalle un’esperienza decennale in grandi ristoranti lo si avverte appena si entra. Da Acciuga si mangia pesce e il mare si vede nei pavimenti blu cobalto, nel legno, nel ferro, nelle pareti bianche. A Federico Delmonte, però, non piacciono le reti da pescatore appese alle pareti, il suo è un approccio minimale – che poi si ritrova anche nelle sue ricette – e quindi pochi quadri che rimandano al binomio „sacro“ cucina-mare. Acciuga me lo immagino come una terrazza a pelo d’acqua, anche se nella realtà si affaccia su una via tranquilla in zona Della Vittoria. Minimalismo, dicevamo: carta divisa in tre parti – entrata, primo, secondo – ognuna con cinque scelte di cui una carnivora, che non si sa mai. Come antipasti assolutamente consigliati il baccalà mantecato e poggiato su una sorta di caponata con melanzane, pomodori freschi e olive (€ 13), e la ricciola a crudo (€ 14); sui primi si va dai classici spaghetti alle vongole (€ 13) a scelte più elaborate come i passatelli con sugo di murici (€ 15); per i secondi, incredibili i pesci in versione bbq, come il baccalà, servito con un insalata di pomodori, o lo sgombro, servito assieme a una pappa al pomodoro per smorzarne il sapore. Tutti piatti di cui si vorrebbe chiedere perlomeno un tris. Vini elencati a braccio, così come i dolci – variazioni di cioccolato o un biscotto alla carota con gelato alla mandorla, sedano e cardamomo. Tra le formule speciali c’è il percorso degustativo dettato dall’estro del momento dello chef a € 65, mentre per € 45 potete scegliere a piacimento quattro portate dalla carta. Sempre nella carta si trovano tutti i fornitori, con il pesce affidato all’Ittica Urbano che si muove nei porti del Lazio di Anzio, Fiumicino e Civitavecchia, anche se qualcosa arriva pure dall’Adriatico, mare d’origine dello chef Delmonte (di Fano). Un indirizzo da tenersi stretto quando si ha voglia di una cena come si deve.