Subalterno1

Kontakte

Subalterno1 Via Conte Rosso, 22
Milano

Geschrieben von Lucia Tozzi il 1 März 2017
Aggiornato il 7 März 2017

Nella mostra New Crafts curata da Stefano Micelli alla Fabbrica del Vapore per la XXI Triennale nel 2016 lo spazio Subalterno1 celebrava con una retrospettiva il suo primo quinquennio. Erano esposti i progetti di Associato Misto, Massimiliano Adami, Francesco Bombardi, Fabio Bortolani, Carlo Contin, Antonio Cos, Lorenzo Damiani, Edizioni Pulcinoelefante, Andrea Gianni, Ilaria Innocenti, Giorgio Laboratore, Claudio Larcher, Marcello Ligabue, Stefano Ivan Scarascia, Tecnificio, Francesco Shyam Zonca: uno specchio dell’incredibile attività dello spazio, ma anche della migliore autoproduzione milanese, selezionata da Stefano Maffei. Andrea Gianni, il fondatore, ha deciso di aprire in quella Lambrate che è sempre in bilico tra l’esplosione e la depressione questo centro di design contemporaneo, di meraviglie anni 50 e 60, e del mondo dell’autoproduzione, in collaborazione con Tecnificio, un riferimento per i makers milanesi. E si è fatto notare parecchio: le sue partecipazioni al Salone, a Miart e alle altre fiere sono sempre al centro dell’attenzione.