La Cave

ZERO hier: Gioca il derby Francia Italia tra Champagne e formaggi autoctoni.

Kontakte

La Cave Via Giovenale, 7
Milano

Zeitplan

  • lunedi chiuso
  • martedi 18–01
  • mercoledi 18–01
  • giovedi 18–01
  • venerdi 18–01
  • sabato 18–01
  • domenica chiuso

Bitte überprüfe immer deine Informationen

Preise

Geschrieben von Martina Di Iorio il 23 Mai 2017
Aggiornato il 8 Juni 2017

Trovarlo non è semplice. Si entra all’interno di un altro mondo, in quello che molti definisco il Civico delle Meraviglie, in via Giovenale 7. La vera Milano dicono che sia così, palazzi di ringhiera che si susseguono in cortili silenziosi e fuori dal tempo. Come tutte le cose belle La Cave si raggiunge dopo un girovagare tra panni stesi e loft abitati da studi di architettura. Questa enoteca è il progetto nato di recente sotto l’egida della Food Genius Academy, scuola professionale di cucina e di sala. Prima di arrivare nello splendido giardino dove si trova Al Cortile – ristorante attiguo alla FGA – troverete una scala che scende sotto il livello della strada per aprirsi in quella che è una vera e propria cave.

IMG_9638

I recenti lavori di ristrutturazione hanno portato alla luce questo nuovo spazio che abbina a vini naturali, biologici italiani e francesci (con ampia selezione dei cugini d’oltralpe), formaggi, salumi che provengono da piccoli produttori localizzati nei posti più ameni d’Italia. La Cave è un’enoteca che ricorda fedelmente quelle vecchie cantine buie dove ti siedi, dimentichi il resto dell’umanità e ti concentri sulla felicità che solo una bottiglia di vino sa regalare. Luce soffusa e candele sparse sulla lunga tavola centrale di legno scuro, rendono l’ambiente de Le Cave intimo e accogliente, capace di estraniarti dai problemi della vita con leggerezza.

IMG_9628

Grande è l’attenzione verso i vini francesi, passione di casa La Cave, che trovano respiro in cata con una buona selezione di Champagne e Cremant. Non manchiamo di aprire qualche bottiglia proveniente dalla Borgogna e dalla zona di Bordeaux: bravi questi francesi, ma non diciamo troppo in giro.

IMG_9636

Ci difendiamo sul lato formaggi con uno Strachitunt D.O.P., un Battelmatt d’alpeggio e un Formai de mut D.O.P che accompagniamo con pane al pepe nero, e una serie infinita di salumi che fanno il giro della penisola: mortadella di Mora Romagnola, culatta con cotenna, coppa di nero dei Nebrodi, tra le specialità da non tralasciare.
Le bottiglie non si contano più, i discorsi senza senso vanno a ruota: Le Cave è quel piccolo angolo di Paradiso dove perdersi in serate fino a notte tarda. E ora che è estate si beve all’esterno, in quello che è il Cortile delle Meraviglie.