Orto Botanico

Kontakte

Orto Botanico Via Brera, 28
Milano

Geschrieben von La Redazione il 26 Juni 2015
Aggiornato il 7 März 2019

In molti non lo conoscono, eppure è tra i fazzoletti di verde più belli di Milano. È l’Hortus Botanicus Braidensis, lo smeraldo racchiuso all’interno del Palazzo di Brera, voluto nel 1774 da Maria Teresa d’Austria come spazio didattico-scientifico per i suoi studenti di medicina. Dal 1800, grazie a quel gagliardo di Napoleone, è diventato un luogo pubblico accessibile a tutti. Per arrivarci bisogna passare indenni dai corridoi dell’Accademia. Un percorso labirintico, in cui piccioni immedesimati ne “Gli Uccelli” di Hitchcock si divertiranno a scrutarvi minacciosi. Ma non temete: la pena verrà ripagata appena varcherete il cancello. Tra le chicche dell’orto i due ginkgo biloba secolari, un maschio e una femmina (provate a capire come si fa a distinguerli), un tiglio di 40 metri di altezza e selvagge aiuole ricche di piante officinali. Decisamente uno dei pochi luoghi milanesi in cui scampare dalla tagliola dello smog. Il giardino ospita anche eventi e mostre all’aperto. Il consiglio è di andarci da soli, o in dolce compagnia, in una mattinata d’autunno o un pomeriggio di primavera, magari bypassando gli spettrali corridoi ed entrando dalla scorciatoia di via Fiori oscuri 4.