Cinema d’estate: le migliori arene di Roma

Breve guida alle migliori arene estive, tra d'essai e film in sala della stagione appena passata

Geschrieben von La Redazione il 22 Juni 2020
Aggiornato il 30 Juli 2020

Uno dei drammi principali dell’andare al cinema in inverno è la gestione del cappotto. Il più delle volte bisogna tenerlo sulle gambe con conseguenze nefaste: accaloramento improvviso, sbalzi di temperatura, umidificazione dei pantaloni in caso di pioggia o il temutissimo effetto copertina che porta al sonno in 20 minuti massimo. D’estate tutto si risolve: maniche corte, short, ciavatte e via a vedere i film in all’aperto, con l’altro nemico di sempre, le zanzare, facilmente abbattibile grazie all’Autan.

A Roma poi il connubio diventa perfetto, perché poter recuperare un film perso nei mesi invernali o autunnali, o ancora intercettare una pellicola d’essai di qualità, circondati dalle bellezze artistico-architettoniche della città è un qualcosa di veramente impagabile. Il cinema estivo è diventato una delle colonne portanti della bella stagione in città e la cosa ci piace parecchio. Istituti di cultura stranieri che aprono al pubblico i loro giardini, cinema di quartiere (e di cuore) come il Sacher che sanno accogliere con semplicità, realtà come quella del Cinema America che hanno saputo affiancare alla battaglia culturale anche quella sulla riappropriazione degli spazi, restituendo alla popolazione di Trastevere – e di Roma tutta – Piazza San Cosimato con una programmazione gratuita e accessibile a chiunque: ogni proiezione ha la sua storia, tanto bella quanto quella raccontata sullo schermo. Affollate sedie e panche ovunque possibile allora: il cinema estivo è un tesoro la cui difesa è nelle mani di ogni singolo spettatore.