La pittura urbana di Giorgio Bartocci per l’ingresso della Zanichelli di Bologna

quartiere Zona Universitaria

Geschrieben von La Redazione il 28 Januar 2021

Dopo aver realizzato materialmente l’opera di Peter Schuyff in Bolognina insieme a Tristan Vancini e aver firmato qualche anno fa un bellissimo murale sul Centro Civico di Corticella in via Gorki, l‘urban artist milanese Giorgio Bartocci ha lasciato una nuova traccia del suo passaggio a Bologna.

A commissionare il lavoro per le proprie vetrine e saracinesche di via Irnerio 28 la casa editrice Zanichelli. Il titolo del progetto è Riflessi Mimetici.

„La temporanea inclusione nella pittura dell’immagine di coloro che transitano sotto i portici (grazie alle vetrate riflettenti, ndr) è uno degli elementi principali del progetto – spiega l’artista. Immaginare la presenza umana collegata all’idea di transito mi ha indotto a elaborare un’unione astratta di forme e colori che assimilano le silhouettes dei passanti a un pattern contemporaneo, cangiante e riflettente, ispirato alla liquidità della società moderna“.