Ci vediamo sottopalco: i concerti da non perdere a febbraio

Come, dove, quando e cosa ascoltare questo mese a Milano

Geschrieben von La Redazione il 31 Januar 2020
Aggiornato il 11 Februar 2020

Altın Gün @ Eurosonic 2020

Foto di Bart Heemskerk

Febbraio è il mese per riprendere, senza scuse, l’allenamento. Un mantra quasi esistenziale che, tra una frappa e una castagnola, conduce verso la bella stagione la quale, ancora non curante del riscaldamento globale, per quanto riguarda la musica live resta pur sempre il periodo primaverile e di inizio estate. Bene ma (ancora) non benissimo, quindi, visto che per i prossimi 29 giorni ci sarà un bel po‘ più di scelta rispetto a dicembre e gennaio su cosa andare ad ascoltare la sera, con parecchie date uniche italiane, performance speciali (leggasi alla voce Keiji Haino + Russell Haswell all‘Hangar Bicocca) e la solita buona dose di musiche avventurose (più o meno) dall’underground.

Le date da cerchiare sicuramente in rosso in calendario sono quelle che hanno come parola d’ordine „contaminazione“: quelle tra soul, punk ed elettronica degli Algiers (all‘Ohibò), quelle black dell’eccezionale collettivo Nérija, di Joe Armon-Jones degli Ezra Collective e Skinny Pelembe (tutti e tre al Biko, per Jazz:Re:Found), quelle tra musiche del medio oriente e occidentali degli Altın Gün, in data unica italiana come in data unica italiana saranno il culto shoegaze di nome Ride (in Santeria Toscana), il ritorno di Fennesz per Inner_Spaces, la perla di casa 4AD Big Thief (al Magnolia, già sold out), il garage pop scanzonato dei Growlers, l’elettronica sognante di Tycho, la trap un po‘ r’n’b del rapper guyanese/americano SAINt JHN e le chitarre maestose degli Explosions in the Sky.

Per le orecchie che vogliono mantenersi allenate a sviaggi, distorsioni e sperimentazione i luoghi dove affacciarsi sono Standards (con Diamond Terrifier e l’accoppiata matta a firma ArteTetra Yader + Polonius), Gattò (R.Y.F. e Corrieri Cosmici), Cox18 (per il release party dei Giobia a marchio la Società Psychedelica), a cui si aggiunge l’appuntamento speciale al Cinema Beltrade con la proiezione di „Kuro“ e il live della scuderia PAN di Tujiko Noriko. Dalla chitarra inquieta (ma stavolta in versione acustica e solista) di Ryley Walker a Germi al set imperdibile di David August in Triennale fino a una variegata quota di artisti italiani che ci piacciono (Calibro 35, Primitive Art, Luca Sigurtà, Paolo Spaccamonti & Ramon Moro assieme a Julia Kent con la sonorizzazione di „Vampyr“, The Dining Rooms, Otolab e Generic Animal), di seguito la lista completa dei concerti per tenere in forma le vostre orecchie, anche a febbraio.