Il nuovo bistrot del Caffè Fernanda

Firmato Filippo La Mantia, il nuovo ristorante all'interno della Pinacoteca di Brera

Geschrieben von Martina Di Iorio il 15 Juni 2019
Aggiornato il 25 Juni 2019

L’arrivo del Caffè Fernanda era stato accolto con gioia dal popolo dei social. Un po‘ a mezza via tra radicalismie intellettualismi chic, il Caffè Fernanda ci ha dato un po‘ l’impressione di dare un colpo di vita allo chiccosissimo quartiere di Brera. A torto. Ora la notizia che ci giunge è che il locale di ristoro all’interno del Museo diventa anche bistrot sotto la guida dello chef Filippo La Mantia, il siciliano che possiede già un omonimo locale in zona Cinque Giornate.

Ancora le notizie sono poche, ma leggiamo che il menu si ispira ai quadri della Pinacoteca. Piatti freddi (tra i 12 e i 18 €), caldi (13- 15 €) e panini (6-9 €), con materie stagionali e istrionicamente legati alle opere esposte qui. Troverete il Bramante, un panino con alici marinate, cicoria, stracciatella e pesto di basilico; oppure il Modigliani, un toast integrale, brie, zucchine e “tapenade” di pomodori secchi. I primi e i secondi tutti molto coerenti alle origini e al tocco siciliano dello chef: pasta alla norma, polpo scottato, piatti del giorno sempre con twist mediterraneo.

Sono aperti tutti i giorni – tranne il lunedì – dalle 8:30 alle 19:00. Solo il 1° e il 2° giovedì dle mese la chiusura è posticipata alle 22:00.