Torna NU, il festival tra arte e partecipazione di Novara

Concerti, performance, laboratori: dal 23 al 26 settembre la seconda edizione, con Ninos du Brasil, Julian Sartorius e Andrea Lissoni tra i nomi in cartellone

Geschrieben von La Redazione il 20 September 2021
Aggiornato il 22 September 2021

Un festival nato con una tempistica totalmente controcorrente, ma con una vocazione pienamente in linea con lo spirito del tempo. Sbocciato proprio nell’anno in cui tutti (o quasi) i festival passavano un turno, ovviamente l’horribilis 2020, NU – Arts and Community non arretra di un passo ma al contrario conferma alcune linee guida del festival – partecipazione, valorizzazione del territorio e in particolare dei luoghi d’arte e naturali restituiti alla comunità, commistione tra diverse discipline – tornando per una seconda edizione che rende più composita la riflessione sulle arti performative e il dialogo con la città, attraverso laboratori e il coinvolgimento della energie culturali locali. Un festival pienamente in linea con lo spirito del tempo anche perché a misura d’uomo, pensato per fare rete e per puntare un faro sulle potenzialità di musica e arte non solo nel mantenere vivo un territorio ma anche nell’alimentarne il turismo e l’attrattiva.

NU è uno scatto verso il futuro, all’incrocio dei due assi ferroviari del Nord Italia

Il capoluogo piemontese fa quello che tutte le cittadine in Italia dovrebbero avere l’opportunità di poter fare: fa tesoro della sinergia tra istituzioni e realtà sociali e culturali cittadine, dal Circolo dei Lettori alla Galleria Giannoni, da Nòva a Parkourwave fino ad ANGSA e la Comunità di Sant’Egidio; e dando vita a una programmazione che guarda alla contemporaneità (a partire dai live degli indomiti Ninos Du Brasil e del notevole percussionista svizzero Julian Sartorius), passando attraverso performance collettive e multimediali, spazio dedicato agli artisti emergenti, jazz e classica, progetti speciali (come quello curato da Andrea Lissoni, „Immagini in Movimento“) e laboratori di danza. Il manifesto del festival, bellissimo, dice già tutto: „NU è partecipazione. NU è rete sociale e creativa. NU è innovazione nella tradizione. NU è nuova produzione. NU è sfondamento delle discipline. NU è teatro, danza, musica, letteratura, circo, arti visive. NU è uno scatto verso il futuro, all’incrocio dei due assi ferroviari del Nord Italia. NU è una pausa di riflessione e una scossa elettrica. NU sono i luoghi della città. NU sono le associazioni culturali e sociali di Novara. NU sono i novaresi. NU è Nuàra, nome antico di Novara, declinato in slang a simbolo di nuova linfa. NU è un logo semplice ed emblematico, per rappresentare lo spirito creativo di Novara„.

NU è partecipazione (edizione 2020)

Dal 22 al 26 settembre NU, con la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso, dà continuità all’edizione passata e al lavoro fatto sul territorio già dal Novara Jazz Festival nella scelta delle venue, simboliche e mozzafiato: ancora il complesso monumentale del Broletto e casa Bossi, ma anche il centro storico della città, il cortile del Duomo, il Giardino Marco Adolfo Boroli ma soprattutto Nòva, il primo centro giovanile della città di Novara negli spazi dell’ex Caserma Passalacqua. Ma anche nell’attitudine partecipativa, nello sguardo al futuro, nell’apertura a un target trasversale per gusti ed età, nel rilancio del territorio. Il nome, del resto deriva da Nuàra, nome antico di Novara, declinato in slang a simbolo di nuova linfa. Nu è innovazione nella tradizione, scopritelo di seguito nel programma dettagliato.

GIOVEDÌ 23.09
ORE 18.00 – Arengo Broletto

SIMONE TEMPIA
ORE 21.00 – Casa Bossi
IMMAGINI IN MOVIMENTO

Progetto a cura di Andrea Lissoni

VENERDÌ 24.09
ORE 21.00 – Arengo Broletto

STRABORDANTE. Viaggio musicale in nove tappe nell’Inferno di Dante
XYQUARTET & JOHN DE LEO

SABATO 25.09
ORE 11.00 – Canonica del Duomo di Novara – Cortile

GIACOMO MENEGARDI, pianoforte
ORE 14.30/18.00 Nòva – Giardino
GRUPPI ROCK NOVARESI
ORE 18.00 – Arengo Broletto
ANNOTAZIONI SU PREISTORICO
ORE 21.00 – Nòva – Giardino
NINOS DU BRASIL

DOMENICA 26.09
ORE 17.30 – Centro storico di Novara

INTERMISSION. A sound action for movers and traceurs
ORE 19.00 – Nòva
WONDER LOUDER
ORE 21.00 – Nòva – Giardino
JULIAN SARTORIUS

LABORATORI

VENERDÌ 24.09
ORE 17.00 – Giardino Marco Adolfo Boroli, Sant’Andrea

MAGO PER SVAGO
L’abile teatro

SABATO 25.09
ORE 14.30 – 18.00, Nòva – Giardino

GRUPPI ROCK NOVARESI

DOMENICA 26.09
ORE 14.00 – 17.00, Centro storico di Novara

INTERMISSION. A sound action for movers and traceurs

LUNEDÌ 27.09
ORE 11.00 – Nòva

LABORATORIO DANZA
con Siro Guglielmi