Zero & Signal Hills presentano Zero Backstage

Zero collabora con m2o per Signal Hills, il programma curato da Rame aka Enroll e Andrea Rango. Ti facciamo ascoltare la musica di chi ti fa divertire di notte. Special guest della prima puntata: Marco Sala

Geschrieben von Emanuele Zagor Treppiedi il 27 September 2015
Aggiornato il 27 Januar 2016

Il mondo della notte è fatto di musica, di strobo, di vizi ma soprattutto è fatto di persone. Nei nostri giri notturni tra club bui, feste in secret location, after e festini tra amici, siamo stati invitati a una gita di instancabili party harder in quel di Villa Lena (una bellissima villa con tenuta sui colli toscani) e ci siamo imbattuti nel buon Rame (i Pastaboys vi dicono nulla?) e in Angelo Andina entrambi legati a m2o Radio.

Rame, anche se non avevamo mai avuto modo scambiarci due parole, lo conoscevamo già visto che con i Pastaboys abbiamo ballato tanto tra Bologna e la riviera romagnola (e siamo sulla stessa linea musicale), Angelo invece ci ha raccontato un sacco di aneddoti notturni che presto vorremmo pubblicare su sito di Notte Italiana.

Così vista questa sintonia si è pensato di coniugare il lavoro radiofonico e quello editoriale un una collaborazione.
Rame, insieme ad Andrea Rango, cura il programma Signal Hills (in onda su m2o ogni domenica alle 20:00), quasi a cadenza mensile Zero è ospite all’interno del programma con un mixato legato a una persona (dj, promoter, direttore artico, pr…) del network di città raccontate da Zero e che si occupa di intrattenimento notturno. Nasce così Zero Backstage.

Una breve introduzione al mixato e alla persona coinvolta verrà inserito all’interno del programma di Manuela Doriani nella settimana che precede alla messa in onda di Zero Backstage.

Oltre alle interviste continuiamo così a farvi conoscere le persone che vi fanno a divertire e per la prima puntata di Zero Backstage – onda domenica 4 ottobre – vi presentiamo Marco Sala: ideatore, insieme ad altri ragazzi, del TOM e direttore artistico del sabato del Divina, nonché uno dei soci del progetto Loud & Contact (organizazzione ponte di party tra Milano e Barcellona) e tra i fondatori della label Just This

SH_soundwall marco sala

MARCO SALA BIOGRAFIA BY ZERO
Marco Sala prima di essere un promoter e un impreditore della notte è un appassionato di musica e feste. Ha cominciato a frequentare i club da adolescente, a 17 anni ha iniziato a fare il pr e da li non ha più smesso di occuparsi di eventi. A Milano si occupa della direzione artistica dei sabati del Divina, dove per la stagione appena iniziata sono passati artisti come Barnt e Christian Löffler, è tra i soci del TOM., il locale rivelazione dello scorso anno, sempre a Milano, ed è tra le menti del progetto Loud & Contact, organizzazione che si occupa di party tra la città meneghina e Barcellona.
È tra i fondatori di Just This, prima party underground poi record label che stampa artisti come Max Cooper, Extrawelt e Lake People ed vanta residenze in alcuni tra i club europei più rinomati: Culture Box (Copenaghen), Village Underground (Londra), Indigo (Istanbul) e Salon – Zur wilden Renate (Berlino). Quest’anno durante Sónar di Barcellona lo showcase Just This è stato tra i più chiacchierati del circuito.

TRACKLIST

1- Alex Burkat – Pay The Rent (Barnt Remix)
2- Landside – Still There (Max Cooper Remix) // Just This
3- Lawrence – Place To Be // Liebe Detail
4- Kurt Baggaley – Former Self (The Drifter Remix)
5- Tuff City Kids -Breacher // OstgutTon
6- Christian Loffler – Untitled (Nuno Dos Santos Remix) // Just This
7- Pisetzky – Morph (Unreleased)
8- Jamie XX – Stranger in a Room (Pisetzky Edit)
9- Roman Flugel – Heartbreak Kids
10- Efdemin – Parallaxis (Traumprinz Remix)

SIGNAL HILLS TALKS: Zagor introduce Zero Backstage

SIGNAL HILLS TALKS: Zagor introduce Marco Sala