Sat 28.09 2019

Una precisa consistenza: opening del Sì

Where

Atelier Sì
Via San Vitale 69, 40125 Bologna

When

Saturday 28 September 2019
H 18:00

L’Atelier Sì di Via San Vitale 69 inaugura la programmazione 2019/20 dal titolo Una Precisa Consistenza con un articolato programma che prevede il lancio del format inedito Distacco – una condivisione di esperienze interiori tra performing arts e yoga a cura di Francesca Proia e Marco Migliavacca – l’inaugurazione di una mostra fotografica di Stefano Questorio, l’apertura di un’istallazione site specific realizzata dalle artiste francesi del Collectif l’art au quotidien a valle di un’indagine sulla dimensione del Paesaggio nel centro di Bologna, la performance Primo Canto per Voce e Tempesta della formazione bellunese Slowmachine e il concerto di presentazione del nuovo disco Ascendente del gruppo La Metralli.

Una serata in cui si incontrano artisti di ambiti diversi che dialogano tra loro e con il pubblico attraverso le proprie forme di lettura della contemporaneità, andando a comporre quella consistenza culturale alternativa che contraddistingue gli appuntamenti dell’Atelier Sì e che negli ultimi cinque anni lo ha reso un laboratorio di elaborazione di nuovi linguaggi, punto di riferimento centrale nella vita artistica cittadina e nazionale.

È possibile acquistare un biglietto unico per l’ingresso a tutti gli appuntamenti al costo di 15€ comprensivo di una consumazione in omaggio.

PROGRAMMA

Alle ore 18.00, a ingresso libero

STEFANO QUESTORIO / Gentlemen take polaroids
Inaugurazione della mostra e incontro con l’artista.

La mostra presenta una selezione di lavori fotografici scattati tra il 2017 e il 2019 realizzati principalmente utilizzando pellicole scadute che attraggono per la loro imprevedibilità e per gli effetti pittorici che si possono produrre.

COLLECTIF L’ART AU QUOTIDIEN / Sur Le Chemin… a Bologna
Apertura dell’installazione audio/video site specific e incontro con gli artisti.
Nell’ambito di Artists in ResidenSì 2019, accompagnati dallo sguardo di Lorenzo Donati.

Un progetto di ricerca che interroga la nozione di Paesaggio a partire da diversi territori in Europa e che fa tappa a Bologna attraverso il coinvolgimento delle comunità dei Quartieri San Vitale e Santo Stefano. Si incontrano modi multipli di vivere, si coglie l’eco di una pluralità di esperienze sensibili.

Alle ore 18.30, a ingresso libero

CONVERSAZIONI / La Metralli in dialogo con Paola Gabrielli
“Dall’uscita de Lanimante (2017) ad oggi abbiamo sentito un grande cambiamento del clima sociale e politico italiano e internazionale. Ci ha turbati e inquietanti a tal punto da sentire la necessità di prendere una posizione precisa e raccontarlo nei nostri testi.“

Alle ore 19.15, ingresso 5€

FRANCESCA PROIA e MARCO MIGLIAVACCA / Distacco
Posti limitati, è consigliata la prenotazione su www.ateliersi.eventbrite.com

In un format originale, Ateliersi invita i maestri di yoga, artisti e pensatori Francesca Proia e Marco Migliavacca a confrontarsi sulle esperienze che progressivamente distaccano chi le vive dalla dimensione quotidiana per aprire nuovi panorami davanti ai loro occhi, anche proponendo ai partecipanti un’incursione nella propria pratica, della quale fare un’esperienza fisica.

Alle ore 20.45 e h.21.30 (ingresso 10€ comprensivo dell’ingresso sia alla performance che al concerto)

SLOWMACHINE / Primo Canto per Voce e Tempesta
Può la voce farsi immagine, e l’immagine farsi verbo? La voce di una donna, in un’astratta temporalità, “canta” l’estasi e il dolore della sua vocazione in un monologo di struggente intensità linguistica.

LA METRALLI / Ascendente
La Metralli presenta dal vivo il suo nuovo disco Ascendente che nasce dall’idea di risalire, di cercare la luce e conferma la vocazione del gruppo alla trasversalità rispetto ai generi, con un forte interesse per la sperimentazione. L’idea musicale è quella di un disco prodotto con strumenti acustici che suoni come se fosse elettronico.

 

Written by L.R.