Annullato

Tue 18.02 2020 – Fri 10.07 2020

Shozo Shimamoto

Where

Cardi Gallery
Corso di Porta Nuova 38, 20121 Milano

When

Tuesday 18 February 2020 – Friday 10 July 2020

How much

free

Questa esposizione, attraverso un importante corpus di opere, mira a valorizzare la più tarda produzione dell’artista, che Rosanna Chiessi, fondatrice e presidente dell’Associazione Shozo Shimamoto fino alla sua scomparsa, ha supportato attraverso l’organizzazione di molte delle performance che hanno reso il maestro celebre in tutto il mondo.
Shozo Shimamoto è stato co-fondatore con Jiro Yoshihara del movimento Gutai. Nel 1954 il movimento prese le mosse da una serie di fermenti che in quegli anni animarono il Giappone e favorirono un processo di radicale ripensamento della tradizione artistica e pittorica in particolare. Il Gutai guarda alla tradizione occidentale, alle avanguardie europee, all’Informale, al razionalismo minimalista, e mira a superarli sperimentando nuove soluzioni linguistiche.

L’idea di Shimamoto è ricondurre il colore alla dimensione di materia, alla fisicità di elemento cromatico non più percepito come veicolo della rappresentazione. Shimamoto sceglie di utilizzare uno strumento intermediario, quasi un aiuto meccanico – come la bottiglia o il bicchiere pieno di colore che s’infrange sulla tela – che distanzi l’artista dalla materia cromatica e metta in gioco il caso per annullare la personalizzazione dell’espressione artistica.
Il risultato della sua tecnica, definito bottle crash, è una vera esplosione cromatica. Le performance di Shimamoto sono una mani festazione drammaturgica, spesso dai connotati di una danza. Le sue tele, come grandi e piccoli universi, racchiudono questa danza cosmica al loro interno e ne liberano l’energia davanti a chi le osserva.

Written by la redazione

Contenuto pubblicato su ZeroMilano - 2020-03-01