Martina Simeti

Contacts

Martina Simeti Via Tortona, 4
Milano

Written by Lucia Tozzi il 10 September 2018
Aggiornato il 18 September 2018

Ad aprile c’era stato un primo assaggio di questo grande nuovo progetto di Martina Simeti, tornata a Milano dopo anni passati in Francia, in Africa e a Roma (tornata solo per metà del tempo, l’altra metà resta a Parigi): aprire uno spazio dedicato al rapporto tra arte concettuale e arte applicata, nel laboratorio di un argentiere in un vecchio cortile con i ciottoli e i rampicanti di zona Tortona. In primavera Martina aveva curato una mostra di Bernhard Schobinger nello studio di Turi Simeti, suo padre, mentre l’apertura del 25 settembre è una collettiva con Sylvie Auvray, Friedrick Becker, Ligia Dias, Aboubakar Fofana, Shilpa Gupta, GianCarlo Montebello, Viola Pisenti, lo stesso Bernhard Schobinger, Francesco Simeti, Grazia Varisco e Betony Vernon: una sequenza di nomi che rivela immediatamente l’eterogeneità del fenomeno, il significato di volta in volta diverso che il lavoro sul gioiello ha per ognuno degli artisti.

@Fabio Mantegna
@Fabio Mantegna

Contenuto pubblicato su ZeroMilano - 2018-09-15