LùBar

ZERO here: Parla con la R moscia.

Contacts

LùBar Via Palestro, 16
Milano

Time

  • lunedi chiuso
  • martedi 09–00
  • mercoledi 09–00
  • giovedi 09–00
  • venerdi 09–00
  • sabato 09–00
  • domenica 09–00

Please always check the reliability of the information provided.

Prices

Written by Martina Di Iorio il 8 May 2017
Aggiornato il 1 September 2017

LùBar vuol dire “il bar” in dialetto siciliano, e sicuramente lo avete visto in giro su due ruote a vendere arancini per le strade di Milano come all’interno della Stazione Centrale. LùBar vuol dire anche “il bar dei Lu” a ricordare i nomi dei blasonati fratelli Bonaccorsi Lucrezia, Lucilla e Ludovico, dietro al progetto di questo food truck ora diventato vera e propria caffettieria con ristorante e stabilitosi all’interno degli spazi della Galleria d’Arte Moderna. Così dallo street food on the road i tre rampolli, figli dell’elite milanese, mettono le radici in uno spazio che è già diventato punto di incontro tra socialite, blogger patinate e instagrammer d’assalto. Non a caso si sviluppa all’interno del portico sud di Villa Reale, in una veranda dove alle alte finestre del 700 si alternano i materiali di riciclo, marmi, pietre e piante che scaldano i toni neutri del meraviglioso locale. L’eleganza parigina e lo stile non mancano di certo qui, mentre più carente il lato umano e conviviale dell’esperienza che rimane fredda, distaccata e con una leggera nota di snobismo.

Il bancone del bar all'ingresso
Il bancone del bar all’ingresso

Dalla colazione fino allo scoccare della mezzanotte LùBar è una caffetteria con cucina che incentra il proprio focus sulla cucina siciliana leggermente rivisitata in chiave moderna o meglio dire milanese, a ricordare le origini dei suoi fondatori. A pranzo non trovate di certo pane e meusa ma panelle e avocado, arancini mignon, sarde alla ludofico, spaghetti con bottarga, varie insalate e sempre un secondo di ispirazione sicula. Un menu con pochi piatti ma ben presentati e soprattutto con costi contenuti.

lubar

E se volete un drink molto curiosa e innovativa la scelta fatta dai fratelli Lu: grazie al nuovo servizio di cocktail a domicilio del Mag Cafè (leggi qui) si possono ordinare alcuni drink già miscelati e serviti all’interno di una bottiglia da 500 ml: potete scegliere tra Coffee Manhattan, #FarmilyNegroni e Cinzano Cocktail. In sottofondo musica jazz. Ma ve l’avevo già detto che LùBar è più snob di Montezemolo e la Boschi insieme.

Martina Di Iorio