Ci vediamo sottopalco: i concerti da non perdere a Milano a giugno

Come, dove, quando e cosa ascoltare: la guida di ZERO ai concerti del mese in città.

Written by La Redazione il 1 June 2019
Aggiornato il 3 June 2019

Per i live, giugno è ancora un mese “ibrido”, di passaggio verso luglio e il periodo dei più o meno grandi concerti perlopiù soltanto all’aperto. E per fortuna. Perché in questi giorni si incrociano tanto gli ultimi scampoli delle stagioni indoor (Ohibò, Standards con Marta De Pascalis, Piotr Kurek, Seijiro Murayama & Jean Luc Guionnet, Santeria Toscana 31 con Escape-Ism, Empress of , These New Puritans e Cronache Marziane, il Cox con l’ultima Società Psychedelica e la presentazione del documentario sui Kina), quanto la parte iniziale delle rassegne all’aperto: il ricco bottino di live di Magnolia Estate (con Julia Holter, Kurt Vile & the Violators, Fantastic Negrito, The Dream Syndicate, Rancore, Metronomy, il decimo compleanno di SoloMacello), qualche accoppiata di peso al Carroponte (Melvins e Red Fang, Flogging Molly e Descendents), i big del Milano Summer Festival (a giugno in particolare col secondo giro di date di Calcutta).

E poi c’è il “passaggio di testimone” in Triennale fra la rassegna FOG (con l’ultima data in collaborazione con Radio Raheem e la doppietta Gold Panda + Awesome Tapes Froma Africa) e TRI.P (a giugno con Andrew Bird e poi a seguire con altre date su luglio), il concerto speciale con Massimo Volume e Giardini di Mirò al Castello Sforzesco, la possibilità di una trasferta sul lago per Tener-A-Mente Festival (su giugno segnaliamo in particolare Johnny Marr). Ciliegine sulla torta: il “tradizionale” ritorno a giugno di Saturnalia a Macao, il secondo, notevole appuntamento con I Want to Like You but I Find it Difficult alla Fondazione Prada (imperdibile la serata con Biosphere e Andrea Belfi) e la due giorni Against Method all’Hangar curata da Mark Fell. Di seguito la lista completa, ci ritroviamo su queste pagine a fine giugno per l’agenda estivissima di luglio.