Le Guess Who? 2018: nuovi nomi in line up

Dall'8 all'11 novembre la dodicesima edizione del festival di Utrecht, una garanzia assoluta nel panorama dei festival internazionali.

Written by La Redazione il 8 August 2018

Le Guess Who? è una certezza nel panorama dei festival europei e internazionali, non solo dell’autunno ma di tutto l’anno. Line up che è sempre una garanzia e fonte di nuove, incredibili scoperte sonore, ma anche logistica che permette di conoscere gli angoli più belli di Utrecht grazie ai live, oltre cento, sparsi in varie location – dalle chiese del centro al massivo TivoliVredenburg.

Arriva l’atteso secondo giro di nomi della line up per l’edizione di quest’anno, la dodicesima, che come da tradizione si comporrà degli artisti scelti dai quattro curatori più il massiccio programma selezionato dagli organizzatori. A “dirigere” il cartellone stavolta ci saranno Devendra Banhart , l’artista sperimentale Moor Mother, il talento del jazz britannico Shabaka Hutchings e, rullo di tamburi, Asia Argento. Un cartellone sempre ricchissimo, che guarda al passato ma soprattutto alla contemporaneità, ai suoni dal mondo e all’elettronica di ricerca, senza trascurare (troppo) l’indie rock internazionale, a cui si aggiungono le commissioni speciali, che quest’anno coinvolgeranno Jerusalem In My Heart in una collaborazione con un’orchestra di Beirut e Circuit des Yeux con una performance insieme alla Netherlands Philharmonic Orchestra.

Tra gli aggiornamenti di agosto ci sono vari progetti speciali: “Future Feminism”, dietro cui si celano Kembra Pfahler, Johanna Constantine e Anohni, ospiti della sezione curata da Asia Argento; i 15 anni di RVNG Intl., celebrati con una sezione ad hoc con Greg Fox, Oliver Coates, Kate NV e Lucrecia Dalt e, per l’occasione, la registrazione live di un disco della serie FRKWYS che vedrà insieme sul palco uno dei più grandi sperimentatori finlandesi, Pekka Airaksinen, assieme alla mentore del giro freak folk statunitense Ka Baird; e poi la ONCEIM – Orchestre de Nouvelles Créations, Expérimentations et Improvisations Musicales, ensemble di 34 elementi che presenterà due lunghe composizioni distinte: ‘Gruides’, in collaborazione con Stephen O’Malley dei Sunn O))) e ‘Occam Océan’, con la compositrice francese Éliane Radigue.

Ai programmi curati dagli ospiti di quest’anno si aggiungono poi: LYZZA, Orchestra Of Spheres, DJ Noss, Ian Svenonius’ Escape-ism, Rose McGowan e Martin Bisi performing BC35.

Tra gli altri, nel programma generale, anche il guru dell’ethio jazz Hailu Mergia, il grunge dei Mudhoney, il sax di Colin Stetson, i ritmi pazzi degli olandesi The Mauskovic Dance Band, la psichedelia nipponica dei Kikagaku Moyo, il cantautorato di Eleanor Friedberger e molto altro ancora.

Biglietti: abbonamento €137,50 (dopo il 7 giugno)

Di seguito il PROGRAMMA annunciato fino a oggi. Tenete d’occhio queste pagine per nuovi aggiornamenti!

SPECIAL PROJECTS

RVNG x LGW
Kate NV
Lucrecia Dalt
Greg Fox
Oliver Coates

ONCEIM

Curated by Asia Argento:
Future Feminism
Joe Coleman
Ian Svenonius’ Escape-ism
Rose McGowan
Martin Bisi performing BC35
The Breeders
Joe Cardamone
Lydia Lunch’s Big Sexy Noise
Psychic Ills
Richard Fearless
Vera Sola

Curated by Devendra Banhart:
Beverly Glenn-Copeland
Chihei Hatakeyama
Devendra Banhart
DRINKS
Ebo Taylor
Gigi Masin
Jessica Pratt
Joan Of Arc
Katey Red
Rodrigo Amarante
Roger Eno
SASAMI
Shannon Lay
Shintaro Sakamoto
Sun Foot
Takuro Kikuchi
Vashti Bunyan

Curated by Moor Mother:
FAKA
LYZZA
Eartheater
700 Bliss
Art Ensemble of Chicago
Beverly Glenn-Copeland
DJ Haram
Emel Mathlouthi
GAIKA
Irreversible Entanglements feat. Pat Thomas
Islam Chipsy & EEK
Maja Ratkje
Maria Chavez
Nicole Mitchell
Pan Daijing presents: Fist Piece
Ras_G & The Afrikan Space Program
RP Boo
Saul Williams & King Britt present Unanimous Goldmine

Curated by Shabaka Hutchings:
Orchestra Of Spheres
DJ Noss
BCUC
Bo Ningen
The Comet Is Coming
Hello Skinny
Ill Considered
Kadri Gopalnath
King Ayisoba
Kojey Radical
Paddy Steer
Sibusile Xaba
Sons of Kemet XL
STUFF.

General program:
AMMAR 808
Ancient Shapes
Anoushka Shankar & Manu Delago with MO Strings
Circuit des Yeux presents ‘Reaching For Indigo: Gaia Infinitus’
Colin Stetson
Crack Cloud
Cüneyt Sepetçi
Don’t Say The Moon Has Set by Jerusalem In My Heart Orchestra
Eleanor Friedberger
FACS
Georgia Anne Muldrow
Greg Fox Quartet
Hailu Mergia
Jozef van Wissem
JPEGMAFIA
Judith Clijsters: Bored To Death
Kelman Duran
Kikagaku Moyo
Lucrecia Dalt
Lucy Railton
The Mauskovic Dance Band
Meridian Brothers
Mudhoney
Oliver Coates
Please The Trees
Rizan Said
The Scorpios
Serpentwithfeet