Triplete del The Botanical Club

Apre la terza insegna a Porta Venezia

Written by La Redazione il 19 December 2018

Imprendibili, inarrivabili, incontenibili, i ragazzi del The Botanical Club ci salutano per le feste di Natale con una novità nel quartiere di Porta Venezia. In via Melzo 16, si chiude la triangolatura con gli altri due locali in zona – in via Lecco – appartenenti al gruppo capitanato da Alessandro Longhin e Davide Martelli. Questa volta però, non si parla di vini naturali (Champagne Socialist) o lievitazioni spinte (Forno Collettivo).

Il nuovo The Botanical Club conferma sulla scia dei primi due (via Tortona e via Pastrengo), l’anima da cocktail bar metropolitano che unisce miscelazione di qualità e cucina fusion. Anche in via Melzo troverete i piatti di contaminazione esotica in crossover tra estremo oriente e pacifico.

La lista drink è sempre in costante evoluzione e guarda alla miscelazione internazionale, nello stile The Botanical Club, seguendo la strada del food pairing in ogni momento della giornata. Non dimenticate che è sempre siglato da loro il primo gin distillato in città in una microdistilleria, che si trova nel locale di via Pastrengo. Sì, avete letto bene, il gin lo producono direttamente loro in un alambicco da 150 litri in bella vista di fianco alla cucina e si chiama Spleen et Ideal. Dal pranzo, aperitivo e dopocena un nuovo posto che andremo a scoprire tra un panettone e l’altro.