ven 16.11 2018 – dom 18.11 2018

Milano Art Book Fair

Dove

Base Milano
Via Bergognone 34, 20139 Milano

Quando

venerdì 16 novembre 2018 – domenica 18 novembre 2018

Quanto

free

La mostra mercato di libri d’artista con oltre trenta espositori internazionali e un programma di incontri con illustratori e professionisti del settore.

GLI INCONTRI
Venerdì 16 novembre / h 19 – 20
Specie di libri. Storie di artisti, collezionisti e passioni editoriali. Con Luca Vitone, Gianni e Giuseppe Garrera.
Luca Vitone in conversazione con i collezionisti Garrera, appassionati ed esperti di letteratura, libri e materiali editoriali raccontano il loro rapporto con l’editoria, intesa come occasione di ricerca e sperimentazione, possibilità di espressione e sviluppo dell’opera, oggetto da collezionare e consacrare nel mondo dell’arte.

Sabato 17 novembre / h 12 – 14
Viaggio nei luoghi misteriosi d’Italia
con: Massimo Polidoro, scrittore e Francesco Bongiorni, illustratore.
Un’antica spada conficcata nella roccia nel senese, misteriose macchine anatomiche esposte in una cappella napoletana, un affascinante palazzo veneziano funestato da una maledizione: molti sono i luoghi d’Italia che custodiscono una storia segreta che affonda in antiche leggende o in misteri più recenti. Nell’Atlante dei luoghi misteriosi d’Italia (Bompiani, 2018) Massimo Polidoro percorre la penisola da nord a sud e descrive questi luoghi svelandone i fenomeni in apparenza non scientifici, smontandone i miti nati dalla fantasia popolare. O forse no, almeno non del tutto, perché in queste storie si trova anche il cuore dell’uomo con i suoi meccanismi misteriosi, destinati forse a sfuggirci sempre. E dove non arrivano le parole, provano a spingersi le illustrazioni di Francesco Bongiorni.

Sabato 17 novembre / h 14 – 16
Kaba, arte da copertina
Kabā in giapponese significa copertina. L’illustratore Gianluca Folì, vincitore della medaglia d’oro della Society of Illustrators per la copertina del libro “La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin” (Enrico Ianniello, Feltrinelli, 2015) svela le fasi progettuali e gli attrezzi del mestiere di una copertina editoriale. Un lavoro creativo e meticoloso, tra ispirazione, artigianalità e dialogo con l’editore.

Sabato 17 novembre / h 14.30 – 17.30
The Learning Machine Workshop
a cura di òbelo (Claude Marzotto e Maia Sambonet), a r c h i p e l a g o projects (Magali Avezou) in collaborazione con IED Milano.
The Learning Machine è uno spazio che attiva, registra e rielabora un’esperienza di apprendimento collettiva. I visitatori di Art Chapter saranno invitati a interagire con tre installazioni mobili – Reading, Research e Training Room – progettate dagli studenti di IED durante il workshop con òbelo e a r c h i p e l a g o projects partecipando a un’azione collettiva, che verrà documentata e restituita in forma di libro al termine della giornata. I libri e le tracce dell’azione rimarranno in mostra nello spazio di The Art Chapter fino al termine della manifestazione.

Sabato 17 novembre / h 18 – 19.30
GRID. Percorsi per un collezionismo di libri d’artista contemporanei.
Con Eddy Merckx (Diego Bergamaschi, Antonio Grulli, Marco Martini).
GRID nasce per approfondire le molteplici sfaccettature che sottendono le scelte e le passioni degli attori coinvolti. Una libreria, intesa anche come griglia culturale ospiterà quindi in una delle sue celle un ospite, ogni volta differente, che avrà il compito di curarne i contenuti pescando nella propria raccolta di libri, di oggetti o di opere d’arte. Il progetto GRID è curato da Eddy Merckx, una piattaforma di lavoro costruita sulla collaborazione tra la figura del critico e quella del collezionista.

Sabato 17 novembre / h 19.30 – 21
Underground. L’utopia di un’altra editoria.
Con Francesco Ciaponi
Francesco Ciaponi (1978) è uno studioso e storyteller di storia della grafica e dell’editoria sperimentale.
Laureato in Storia della stampa e dell’editoria presso l’Università di Pisa è esperto di editoria legata al mondo della controcultura. Dal 2016 dirige Edizione del Frisco, realtà dedicata all’editoria indipendente e alla grafica, tramite collaborazioni con illustratori in Italia e all’estero.

Domenica 18 novembre / h 12 – 13.30
Libri illustrati ed epica sportiva
L’illustratore Francesco Poroli racconta l’ascesa di Kobe Bryant attraverso le tappe più significative della sua carriera di uomo e di sportivo. Un viaggio fatto di parole e immagini nell’epica sportiva – in un dialogo serrato con lo scrittore Michele Dalai (La lentezza della luce, Mondadori, 2017) per capire cosa ha reso implacabile e determinato un giocatore che ha rincorso (e raggiunto) la grandezza per tutta la vita: superando le difficoltà, gli infortuni, vincendo e perdendo le sfide che gli si sono poste davanti, mettendosi in discussione senza mai tirarsi indietro.

Domenica 18 novembre / h 13.30 – 15
Tratti di donne
con: Cristina Portolano, Lorenza Natarella, Sara Ciprandi e Sarah Mazzetti, illustratrici.
Storie, chine e colori tracciati da illustratrici, in un racconto tra autobiografie e non solo. Dal Messico di Frida Kahlo, al dietro le quinte della vita di Maria Callas fino alle avventure della piccola Elsa, di Cristina in una Napoli anni ’80. Storie di donne e non “storie al femminile”, in un excursus sul mondo dell’illustrazione attraverso lo sguardo di quattro artiste emergenti.

Domenica 18 novembre / h 15 – 17
Illustrare mondi lontani
con: Elisa Macellari, Andrea Angeli e Alice Piciocchi. Modera: Adriano Attus
Breve descrizione: Esplorare terre lontane attraverso il racconto illustrato. Tra racconti biografici e non, un viaggio cartaceo tra disegni, stili e mondi diversi.

Domenica 18 novembre / h 17 – 18.30
La creatività può educare il mondo?
Con Adama Sanneh, co-fondatore e COO di Moleskine Foundation
AtWork è un format educativo itinerante e costituisce uno degli strumenti essenziali del programma sull’Istruzione di Qualità di Moleskine Foundation. Ideato dalla Fondazione e dal curatore Simon Njami, AtWork utilizza il processo creativo per stimolare il pensiero critico e il confronto fra i partecipanti. AtWork ha preso il via nel 2012 a Dakar e da allora continua a viaggiare attraverso il continente africano e oltre con l’obiettivo di ispirare una rete panafricana e globale di pensatori creativi.

Scritto da Giada Biaggi