sab 01.08 2020 – dom 02.08 2020

Giù La Maschera

Dove

Torchiera C.S.A.
Piazzale Cimitero Maggiore 18, 20156 Milano

Quando

sabato 01 agosto 2020 – domenica 02 agosto 2020
H 14:30

Quanto

sottoscrizione

Da oltre 27 anni la Cascina Torchiera senz’acqua è uno dei punti di riferimento di un’altra Milano. Da oltre 27 anni è la fucina di un pensiero libertario che si è tradotto in azione sul vivere quotidiano. Laboratorio del vivere solidale, antimilitarista, antisessista, laboratorio di una società includente e senza barriere a cominciare da quelle architettoniche, al di fuori delle logiche del denaro e del mercato. Una zona liberata. Cascina torchiera senz’acqua è stata ed è una delle identità di una città che altrimenti sarebbe solo una vetrina orribile dove vivere sarebbe un incubo. Si torna in Cascina con una due giorni di Fiera del libro anarchico e libertario con dibattiti, incontri e musica.

PROGRAMMA:
SABATO 1 AGOSTO
15.30 – 1920/2020 100 anni di Umanità Nova – U. N. al tempo del COVID a cura della redazione e dell’Ateneo libertario di Milano
16.30 – Dibattito a partire da “Città e libertà, antologia di scritti di Jane Jacobs” (Elèuthera) con la curatrice Michela Barzi e il collettivo Off-Topic
17.30 – Presentazione della rivista «Liaisons» – ricerca partigiana transoceanica (AgenziaX)
18.30 – Presentazione di “Un oscuro riflettere. Black Mirror e l’aurora digitale” (Mimesis) con gli autori Claudia Attimonelli e Vincenzo Susca
20.00 – Presentazione di “Heval Ferheng. Diario di viaggio di Peppino in Kurdistan” – a cura di FOA Boccaccio
21.00 – cena popolare e a seguire musica con Kabobo!
«K^B°B° è generato dai limiti di una società escludente in cui la presenza del sé “umano” è sostituita da una farsa perenne. L’individuo come account; la comunità come network; l’azione come accumulo di informazioni e in quanto tale esposta, governabile, mercificabile. K^B°B° è il figlio alieno di una società strutturalmente violenta che l’ha plasmato senza riconoscerlo e che non si esime dal sputargli addosso la sua mostruosità. L’individuo rinnegato, sfruttato e rigettato ai margini del mondo. K^B°B° è stato oggetto della volontà di una società performante di cui ha somatizzato le mancanze facendole proprie. Non aspira ad altro che essere considerato e trova rimedio nel castigo: piegarsi o reagire?». Attraverso la musica e la danza vi si presenta una sorta di allegoria della vita frutto di un esercizio di consapevolezza condivisa.

DOMENICA 2 AGOSTO
11.00 – Tavola rotonda su solidarietà, mutuo appoggio, brigate di solidarietà
13.00 – Pranzo a cura dei Cucinieri del popolo – Ateneo Libertario
15.00 – Cinquant’anni di A-rivista anarchica. Ricordando Paolo Finzi, a cura della redazione di A
16.00 – Presentazione di “Attitudine riottosa. AnarcoPunk in UK” (Agenzia X) con l’autore Giulio D’Errico e Marco Philopat
17.00 – Dibattito a partire da “Anarchici d’oltremare, anarchismo, indigenismo, decolonizzazione” di Carlos Taibo (Zero in condotta) e “Contro la gerarchia e il dominio, potere economia e debito nelle società senza Stato” di Andrea Staid (Meltemi) con Andrea Staid e un compagno della redazione di ZIC
18.30 – Presentazione di “Voglio vedere Dio in faccia. Frammenti della prima controcultura” (AgenziaX) con l’autore Gianni De Martino
21.00 – Ora vogliamo tutto – poesia, musica e dissenso materiali dal premio Dubito 2019, a cura di Marco Philopat e Lello Voce (AgenziaX). Breve presentazione e poi poesie di Balestrini

Scritto da La Redazione