mar 15.12 2015

Cheese Cheese by Lupo Borgonovo

Dove

Via Averardo Buschi 25
Via Averardo Buschi 25, Milano

Quando

martedì 15 dicembre 2015
H 19:00

Quanto

free

Immaginatevi pensierosi, seduti ad un tavolo un po’ rovinato e una penna nelle vicinanze.
Cosa fate?
Qualunque età vi troviate addosso non è mai abbastanza per vincere l’istinto della mano di scorrere sulla superficie con la biro, incidendo le forme di quell’altro universo. Succede qualcosa e si torna presenti, fino a quando non si scorge il disegnino sgraziato che ci osserva dal tavolo (o dal foglio vicino al telefono o dal banco di scuola o dal muro del bagno).
Ho appena conosciuto un tipo esattamente così: nato a maggio in circostanze poco chiare dalla mano di Lupo Borgonovo, Coso, soprannome del disegnino, rilascia vaghe informazioni su di sé.
Si presenta a noi nel rettangolo bianco delle pagine di Cheese Cheese, pubblicato da RAWRAW Edizioni, fa parte di Paper Space Collection, piattaforma che sfrutta il libro come luogo mobile e indipendente per creare mostre.
In una breve e unica intervista Coso afferma di avere una vita dinamica e un carattere camaleontico, modella se stesso in base a quello che osserva e alle situazioni in cui si trova per accrescersi e non smettere mai di imparare. Ha contorni sottili che scorrono tra le pagine di Cheese Cheese come a immortalarlo in tutte le sue forme migliori. Sono istantanee della vita di Coso disegnate da Borgonovo e rivelano tratti del suo volto (o muso), dettagli della sua quotidianità e ricordi divertenti. È al centro di ogni pagina ma questo non gli impedisce di lasciare spazio alla storia di chi lo osserva, come a dare un suggerimento per poi lasciare libero sfogo alla fantasia.
Bruttino ma simpatico è inevitabile affezionarsi e portarlo in giro: inizia ad avere le sue passioni, il suo cibo preferito, lo si presenta agli amici che a loro volta gli regalano piccoli dettagli e avventure rocambolesche. Il disegnino ha uno spirito goliardico e ogni volta che stappiamo una bottiglia lui e le sue fattezze ambigue fanno capolino: dal cavatappi al panino al formaggio per asciugare.
Coso ama il formaggio e sa che non bisogna fermarsi alla superficie del suo sapore delizioso: per mezzo dei buchi è sceso a fondo regalandoci una filosofia di vita, tempo e imperfezioni.
Tutto sommato, un tipo in gamba.

Scritto da Annika Pettini