sab 17.09 2016

Festa dell'opera

Quando

sabato 17 settembre 2016

Quanto

free

Contatti

Sito web

Ormai il format della festa diffusa nel tessuto urbano è usata e abusata, dai divani del Salone del Mobile ai pianoforti, scrittori, architetti, filosofi. Ma con l’opera è un altro pianeta. L’opera è la più colta e la più popolare, per strada ci è nata, e farcela tornare è una cosa bellissima e vitale. In un’unica giornata, con una breve anticipazione per gli studenti il 16, le piazze, i chiostri, i palazzi, le fabbriche, le cantine, perfino i vigneti si riempiono di gente e di gorgheggi. Si parte all’alba con le arie barocche dell’Ensemble Donizetti e colazione nel convento dei Carmelitani Scalzi, poi si continua in varie location con musica barocca e sacra, e a pranzo addirittura si può invitare un cantante a pranzare a casa (su prenotazione). Nel pomeriggio con OPERA FLÛTE si aprono alle improvvisazioni dei cantanti la cantina Berlucchi, mentre con OPERA UNDERGROUND si accede alla Brescia sotterranea, e con ARIA TRA I FILARI si canta tra le vigne sotto il Castello. Dal nostro punto di vista sono assolutamente imperdibili il djset OPERA REMIX del grande Minù Painè Cuadrelli, al chiostro del Broletto, SHAKESPEARE RELOADED di Mauro Montalbetti (l’autore delle musiche de Il sogno di una cosa, l’opera sulla strage di Piazza della Loggia con libretto di Baliani) e il GRAN FINALE AL TEMPIO nella Piazza del Foro, con lo scenario delle rovine.

Scritto da Zerlina