gio 12.01 2017 – sab 13.05 2017

72ª Stagione Sinfonica Orchestra I Pomeriggi Musicali

Dove

Teatro Dal Verme
Via S. Giovanni Sul Muro 2, 20121 Milano

Quando

giovedì 12 gennaio 2017 – sabato 13 maggio 2017

Quanto

da € 20 a € 9 + d.p.

Contatti

Sito web

Foto di Lorenza Daverio

Sono nel pieno dell’attività i Pomeriggi Musicali: la stagione, iniziata lo scorso 13 ottobre, andrà avanti fino al 13 maggio con un programma fitto di incontri, novità e proposte. Si è appena concluso il 2016, con Michele Gamba sul podio per il Concerto di Natale, e già gli appuntamenti si susseguono numerosi: ben cinque i concerti nel mese di gennaio – con la solita formula dell’appuntamento il giovedì sera e il sabato pomeriggio – inaugurati dal nuovo Direttore Ospite Principale per le Stagioni 2016-2017 e 2017-2018, Alessandro Cadario. Proprio da uno dei suoi tratti più distintivi – la promozione della nuova musica e dei giovani – prende il nome questa 72° edizione: La Tradizione del nuovo. Sembra un ossimoro, eppure tradizione dei Pomeriggi è la fiducia riposta nei giovani artisti, talenti “nuovi” per il grande pubblico, che con la loro lettura fresca e contemporanea dei grandi classici ne testimoniano la vitalità e l’attualità. Quest’anno ciò è evidente anche solo facendo scorrere il programma: all’interno della stagione larghissima è la presenza di interpreti under 35, come Andrei Ionitǎ, classe 1994, o il diciottenne salernitano Gennaro Cardaropoli, già vincitore della Borsa di Studio della Filarmonica della Scala. Filo rosso che guida la stagione sono le nove sinfonie di Beethoven, eseguite insieme a un programma che spazia da un ampio focus sul Romanticismo ottocentesco ad alcuni grandi del Novecento, fino a due nuove commissioni, una a Stefano Martinotti e l’altra a Carlo Galante. Tanti appuntamenti, tanti stimoli, tanti giovani e tante idee: come quella di riunire i migliori studenti dei Conservatori di Lombardia e Canton Ticino, nell’esecuzione della prima Sinfonia di Beethoven sotto la guida esperta di Alberto Ceccato.

Scritto da Anna Girardi