mar 18.07 2017

(s)Nodi

Dove

Museo Internazionale e biblioteca della musica
Strada Maggiore 34, 40125 Bologna

Quando

martedì 18 luglio 2017
H 21:00

Quanto

€ 10/8

Per chi questa estate rimane in città ad allietare i martedì sera dal 18 luglio ci sarà la settima edizione di (s)Nodi: dove le musiche si incrociano, un viaggio virtuale tra Africa, Medio Oriente, America ed Europa attraverso il quale gli artisti esploreranno le contaminazioni tra culture all’apparenza molto lontane tra loro.
Si inizia con Atse Tewodros Project – selezionato nelle nominations per 49° Grammy Award e del Womex – il progetto della scrittrice, performer e cantante italo-etiope Gabriella Ghermandi che intreccia world music e musiche tradizionali dell’Etiopia.
Il viaggio nel continente africano continua martedì 25 luglio con Timmidwa il cui stile musicale unisce il blues di matrice afroamericana con elementi della musica tradizionale Tuareg affrontando i temi della persecuzione e del razzismo subìto a causa della nascita delle frontiere, il cambiamento della visione culturale dei giovani, l’amore e il rapporto con il deserto.
Il terzo appuntamento (martedì 1 agosto) ha come protagonista invece l’Europa con Walden il duo che mescola tradizione e innovazione con una ghironda elettroacustica e un pianoforte. Un repertorio folk che raccoglie la memoria musica dall’Occitania alla Bretagna passando per la Francia centrale e la musica classica.
Altro duo per As Madalenas (martedì 8 agosto) il progetto che unisce voci, chitarre percussioni, nato dall’incontro dell’artista italiana di Bologna Cristina Renzetti e la brasialiana Tati Valle. Trattengono il pubblico in America, martedì 22 agosto, Eloisa Atti con il suo quintetto presenta il progetto “Edges” in cui la scena del jazz si unisce con il sound americano del folk e blues, e Tanogminas in cui le musicalità del tango si uniscono alle parole di Francesca Esposito.
Si attraversa invece l’Albania martedì 29 agosto con la ricerca musicale di Robert Bisha pianista e polistrumentista sperimentatore che con la musica racconta la propria storia. Ancora musica dall’est Europa martedì 12 settembre con Sasha karlic & Yefira il progetto nato dall’incontro tra il cantante e compositore italo-serbo-greco Aleksandar Sasha Karlind ed alcuni tra i migliori musicisti italiani specializzati in musica est europea, e che getta un ponte tra le genti e le culture.

Scritto da Guendalina Piselli