The Big Dee

Zero qui: sogna l'America

Contatti

The Big Dee Via Fogazzaro, 11
Milano

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 12–15 , 18–00
  • mercoledi 12–15 , 18–00
  • giovedi 12–15 , 18–00
  • venerdi 12–15 , 18–00
  • sabato 12–15 , 18–00
  • domenica chiuso

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Simone Muzza il 5 novembre 2018
Aggiornato il 19 novembre 2018

Lo aspettavamo dallo scorso giugno, quando Dennis “King” Acquaviva e Ale Di Falco – due tra i bartender che nell’ultimo ventennio (giusto per non sembrare troppo vecchi) ci hanno massaggiato il fegato per bene – presentarono il loro nuovo locale durante la Milano Bar Marathon.

Ebbene, finalmente a fine ottobre The Big Dee ha aperto e la prima sera utile siamo andati a trovare i nostri eroi per divertirci un po’ e scrivere una piccola presentazione per i nostri lettori affettuosi.
Due vetrine su via Fogazzaro quasi viale Monte Nero, luci calde e pareti verdi, qualche tavolo e un bel bancone fornito di sgabelli e soprattutto di buone bottiglie, un menu dedicato al meglio dell’America a stelle e strisce, da sempre la passione di Dennis e Ale: sandwich, tacos, bagel, hamburger (tutto a 9 €) e ovviamente cocktail (8-10 €) e birre.

Le idee semplici sono le migliori, e così non possiamo che festeggiare il ritorno del vero happy hour: dalle 18:30 alle 20:30 per ogni drink ordinato, uno è in omaggio; inoltre viene servito un appetizer e tutti i sandwich sono a metà prezzo.
Buoni motivi per arrivare presto e cominciare e bere ottimi cocktail come americani in vacanza: tra i drink della casa (The Big DrEEnk) proviamo Mint&Menta (bourbon, Brancamenta, mora, vermouth rosso, limone spremuto, foglia di menta), From Mex To Jap (sake, tequila, lime, marmellata di mandarino, soda al pompelmo); tra i tiki & punch The Hawk (rum speziato, tè indiano, lime spremuto, dry orange, Falernum, sciroppo di cannella) e i tre Zombie (classico, 1934, 1950); tra i classic Tommy’s Margarita e Angel Face; non ci facciamo mancare un paio di ottime IPA delle Hawaii.

American liver: ci hanno salvato la vita tacos Dee-Dee con ananas, pastrami, formaggio fuso, cipolla bianca, bbq sauce; Original Club Sandwich con pollo grigliato e marinato, bacon, lattuga, pomodoro, uovo strapazzato e maionese; bagel Dee-votion con salmone affumicato e Philadelphia; vari hamburger (ovviamente all’americana, belli sottili e cotti, non quella merda alta e piena di sangue che inzuppa il pane spesso servita in Italia).

L’American Dream di Dennis e Ale si è appena realizzato e fa sognare anche noi: andateci e vedete se vi fa lo stesso effetto. All’uscita, però, non svegliate i vicini.

Contenuto pubblicato su ZeroMilano - 2018-11-16