Galleria Studio G7

Contatti

Galleria Studio G7 Via Val d'Aposa, 4/a
Bologna

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 15:30–19:30
  • mercoledi 15:30–19:30
  • giovedi 15:30–19:30
  • venerdi 15:30–19:30
  • sabato 15:30–19:30
  • domenica chiuso

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Scritto da Salvatore Papa il 15 settembre 2015
Aggiornato il 11 gennaio 2018

Con una personale di Michelangelo Pistoletto nasceva il 13 ottobre 1973 la Galleria Studio G7 di Ginevra Grigolo, nella Bologna carica di idee e ricettiva degli anni 70, quando l’arte contemporanea era ancora assente nei musei. Concentrandosi prima sugli artisti della Pop Art inglese e americana con i lavori di Rauschenberg, Dine, Johns, Warhol, Lichtenstein, Rosenquist, Jones, Hamilton poi sulla ricerca delle nuove tendenze attraverso le opere di personalità come Sol Lewitt, Marina Abramovic, David Tremlett e tanti altri la galleria è sempre stata un punto di riferimento nelle vicende artistiche bolognesi. Questioni come il ruolo passivo dello spettatore di fronte alla sollecitazione dei mass-media, l’atmosfera insondata di ambienti sospesi e stranianti, il confine sfumato tra bidimensionalità del disegno e tridimensionalità scultorea sono oggi solo alcuni dei temi di quest’incessante ricerca, omaggiata nel 2017 dal MAMbo con la mostra “My way, A modo mio. Ginevra Grigolo e lo Studio G7, 44 anni tra attualità e ricerca”.