Ristorante africano Adal

Contatti

Ristorante africano Adal Via Vasari, 7
Bologna

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 12–14:30 , 18–01
  • mercoledi 12–14:30 , 18–01
  • giovedi 12–14:30 , 18–01
  • venerdi 12–14:30 , 18–01
  • sabato 12–14:30 , 18–01
  • domenica 12–14:30 , 18–01

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Cucina

Prezzo

Scritto da Alessandro Antonelli il 18 aprile 2019

Ormai da anni rappresenta il baluardo bolognese della cucina nordafricana. Piatto principe qui è lo zighnì, una sorta di spezzatino di manzo aromatizzato e servito con l’ingera, un pane speciale dalla consistenza insolitamente spugnosa. Altri protagonisti del menu sono: couscous, domodà, maffe, tagin, yassa e le proposte vegetariane; il tutto rigorosamente accompagnato dalle quattro spezie cardinali (berberè, mitmità, awaze e tesmì), il cui effetto va stemperato con un bicchiere di ginger o bissap, se non con una semplice birra. Alcune serate sono anche “condite” da musiche, danze e percussioni tradizionali dal vivo. Contrariamente ai più banali pregiudizi sulla cucina di un continente non propriamente famoso per le colossali abbuffate, da Adal si esce più che sazi con una spesa che si aggira sui 20 €. Se poi preferite fare un test preventivo prima di abbandonarvi a un banchetto ufficiale, Adal è anche take-away. Garante della fedeltà dei piatti ai veri sapori d’Africa si è reso un mio commensale nato e vissuto in Eritrea.