Santa Tecla

Zero qui: balla rock di lunedì alla serata Dirty Mondays ed elettronica fashionista alla serata Punks Wear Prada

Contatti

Santa Tecla Via Santa Tecla, 3
Milano

Ne ha viste di tutti i colori il Santa Tecla, lo storico night club all’ombra della Madonnina. Dall’età del jazz a quella del rock, negli anni 60-70 fu il palco di Celentano, Gaber, Jannacci e Battisti ed è stato un punto di riferimento per artisti e personaggi di ogni tipo in cerca di divertimento. Anche per quelli della malavita, che appena qualche decina di anni fa lo usavano come base per le loro riunioni tra droga, usura e riciclaggio. Ma è proprio questo gusto per i contrasti ad averne sancito il successo. Il cuore pulsante della borghesia meneghina contaminato dagli eccessi della nightlife, l’arredo barocco contro le derive radical chic, i fasti dei tempi del Cafè Dalì dove tutto poteva succedere contro le serate del fashion system dove apparire conta più che divertirsi. Che siate i rocker incazzati del Dirty Mondays, i modelli algidi del Punk Wear Prada, i fashionisti hip hop del NoTox o i figli dei boss della ‘ndrangheta, ancora oggi il Santa Tecla è uno dei pochi locali in grado di mettere, almeno per una sera, tutti d’accordo.