Olio a crudo

Zero qui: si sente in via dei Tribunali

Contatti

Olio a crudo Via Montevideo, 2
Milano

Orari

  • lunedi 12–15:30 , 19–23
  • martedi 12–15:30 , 19–23
  • mercoledi 12–15:30 , 19–23
  • giovedi 12–15:30 , 19–23
  • venerdi 12–15:30 , 19–23
  • sabato 12–15:30 , 19–23
  • domenica 12–15:30 , 19–23

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Cucina

Prezzo

Scritto da Martina Di Iorio il 2 novembre 2016
Aggiornato il 12 gennaio 2018

E così dopo Lievito Madre al Duomo e Antica Pizza Fritta da Zia Esterina, Gino Sorbillo ha aperto a Milano un’altra pizzeria, questa volta in zona Tortona. Il nome prende spunto dall’abitudine di mettere l’olio a crudo, e mi sembra rilevante scrivere che olio sia: si tratta dell’umbro Frantoio Gradassi, travasato nelle immancabili oliere di rame tanto care ai pizzaioli e tanto odiate da Report. Infatti nell’impasto, come ci avvisa la scritta di fianco al forno, non sono presenti grassi, zuccheri, latte e derivati, ma solamente farina di grano tenero di tipo 1 e cuor di cereali Caputo. Grande attenzione ovviamente anche alle materie prime, almeno a giudicare dalle prime sette pizze presenti sul menu (7-15 €): dal culatello e dal salame di Faicchio ai pomodori San Marzano, pacchetelle, lucariello o spunzillo, dalla provola fresca di Agerola alla ricotta toscana di latte di pecora ci si fa una cultura. In lista ci sono anche qualche piatto di cucina italiana (dagli spaghetti al pomodoro alla parmigiana) e i dolci campani di Sal De Riso. Sembra di stare a via dei Tribunali: Gino ha colpito ancora.