Limonaia Strozzi

Zero qui: si inebria

Contatti

Limonaia Strozzi Via Pisana, 77
Firenze

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 09–23
  • mercoledi 09–23
  • giovedi 09–23
  • venerdi 09–23
  • sabato 09–23
  • domenica 09–23

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Scritto da Elisa Miglionico il 31 maggio 2017

Immense salite, enormi viali e sciami di moscerini. Detta così non sembra molto invitante ma poi arrivi alla Limonaia di Villa Strozzi e il resto può “accompagnare solo”. La cima della collina più alta dell’Oltrarno fiorentino non è un luogo per romantiche fuitine, come potrebbe suggerire il nome, ma un rifugio delle arti immerso nel verde del Parco del Boschetto dove, se un tempo al suo interno si facevano crescere agrumi, adesso si coltiva cultura in un vivaio di discipline.
Dal festival LGBT – Pride Park – a quello giapponese, passando per il teatro per finire con i concerti dedicati alla musica di ricerca – vedi la gran parte della programmazione di Tempo Reale di casa nella villa attigua – e all’elettronica. Un humus culturale in una struttura unica nel suo genere che negli anni 70 ha visto ben 7 progettisti e architetti sfidarsi per la sua riconversione con il fortunato vincitore sostenitore della trasformazione della struttura interna rispetto all’involucro ottocentesco. Ed ecco che l’esterno sembra sospeso nel gioco di trame e orditi di ferro e vetro che segnano il contrasto con un interno di travi metalliche a vista tinte di bianco. Uno spazio urbano da cui ammirare la città con un punto di vista diverso.

Aperto da Maggio a Ottobre.