4.20 Hemp Fest 2018: fatti una cultura!

Dal 13 al 15 aprile agli East End Studios di Milano torna la tre giorni dedicata alla Canapa: cosa, chi, dove, quando (e perché).

Scritto da La Redazione il 13 aprile 2018
Aggiornato il 16 aprile 2018

Ottomila metri quadrati dedicati alla Canapa e divisi in area “Sativa”, “Indica”, “Ruderalis”, “Haze” e “Kush”: alzi la mano chi, solo fino a un paio di anni fa, avrebbe pensato sarebbe successo davvero anche in Italia. Il 4.20 Hemp Fest – Internationa Cannabis Expo è alla terza edizione e il lavoro sul territorio dell’Hemp Shop che organizza la manifestazione, Sir Canapa (il primo ad aver aperto a Milano e in Italia nel 2015), è stato pionieristico rispetto a quello che poi è successo nell’ultimo anno in tutto il lo Stivale grazie alla regolamentazione della Cannabis Sativa Light, quindi al relativo boom di vendite di infiorescenze di canapa (legali, con il TCH sotto lo 0.6 %), la maggior diffusione di prodotti derivati dalla canapa industriale e l’interesse mediatico dilagante da parte di media specializzati e generalisti.

LA TERZA EDIZIONE

Del magico mondo della canapa e di questa manifestazione, ZERO ve ne sta parlando da tempo e siamo certi che questa terza edizione – completata da una parte musicale di alto livello, con ospiti anche Lee Scratch Perry e The Bug – sarà uno spartiacque ancora più importante in termini di pubblico e di divulgazione sull’argomento. Per arrivare preparati alla tre giorni e orientarci tra stand, workshop, aree e concerti, abbiamo chiesto a Marco Russo, fondatore di Sir Canapa, di raccontarci cosa è cambiato rispetto alla scorsa edizione e di guidarci attraverso le diverse aree in cui saranno divisi gli 8000 metri quadrati degli East End Studios. Fatevi una cultura!

1_LOGO_4.20_HEMPFEST
«In questi tre anni il 4.20 è cresciuto parallelamente al “fenomeno canapa” e al suo risalto mediatico. Per noi è un grande traguardo aver portato a Milano la prima fiera Internazionale di settore perchè possiamo dare a una pianta importante come la Canapa la possibilità di essere conosciuta da tutti nelle sue tante sfacettature attraverso una manifestazione che si sta consolidando. Finalmente Milano ha una fiera Internazionale dedicata alla Canapa che sicuramente mancava rispetto ad altre città come Roma, Bologna e Napoli che ospitano fiere di settore già affermate. Attraverso questa manifestazione, la Canapa ha la possibilità di farsi conoscere e per noi è un grande orgoglio sia nei confronti della pianta stessa che si fa conoscere in tutte le sue sfacettature sia nei confronti del pubblico che è sempre più curioso e aperto».
Sfaccettature che sono quelle legate ai vari utilizzi della canapa industriale in ambito alimentare, tessile, cosmetico ed edilizio, ma anche alle numerose proprietà della cannabis light e del suo cannabinoide principale, il CBD o Cannabidiolo: analgesiche, antiossidanti, ansiolitiche, antidepressive e anticonvulsivanti (insomma: potete farla provare anche alla nonna quando ha mal di schiena, effettive controindicazioni non ce ne sono).

ITALIA: COSA È CAMBIATO NELL’ULTIMO ANNO

«In questi tre anni se ne è parlato sempre di più, in un crescendo che negli ultimi sei mesi è arrivato ad espodere, anche grazie al boom della Cannabis Light: si è arrivati a una svolta decisiva, che ha portato ad avvicinarsi alla Canapa anche persone che non consideravano lontanamente questa pianta officinale. Il pubblico viene sensibilizzato dalle diverse realtà del territorio e a sua volta sensibilizza attraverso il passaparola. La Canapa si è aperta a tanti pubblici differenti e anche a personalità inaspettate che forse non si sarebbero avvicinate qualche mese prima. Il settore della canapa in Italia è in forte espansione e questo è dimostrato anche dalle tante attività che hanno aperto negli utimi mesi, attività che riescono a sensibilizzare il pubblico».

COME CAMBIA IL 4.20 HEMP FEST: LA FIERA E IL FESTIVAL MUSICALE

«Questa terza edizione ha sicuramente consolidato l’evento. Dopo il successo e la risonanza mediatica dello scorso anno, abbiamo deciso di dare vita a una terza edizione che riuscisse a unire la concezione di fiera a un festival musicale, creando un evento culturale che celebrasse la Canapa. Abbiamo scelto una location di 8000 metri quadri, una tra le più importanti in città, teatro di eventi importanti. Lo spazio espositivo è triplicato, con espositori presenti da tutto il mondo. Abbiamo voluto dare anche tanto spazio a informazione e musica, con tre giorni ricchi di dibattiti diurni e concerti serali. Crediamo che questa fiera possa diventare il punto di riferimento del mercato italiano, sia per l’importanza di posizionamento su una città come Milano e la regione Lombardia in cui vi sono più negozi di settore, ma anche per questa nuova concezione di evento, non solo una fiera, non solo un festival, ma un vero e proprio evento culturale di informazione e sensibilizzazione».

FLOORPLAN_420HempFest

LE AREE

«Tutto è stato pensato per generare informazione e curiosità, dalla programmazione, alla campagna di comunicazione, fino al nome che abbiamo dato alle aree stesse dell’evento:»

AREA SATIVA
Come la specie di Cannabis dall’effetto energetico e creativo, è la zona in cui hanno luogo le conferenze di giorno e i concerti la sera.

AREA INDICA
“Indica” è invece la specie che produce un’accentuazione delle sensazioni fisiche, ed è quindi l’area in cui si trovano articoli di Grow, Semi cosiddetti “da collezionismo” e Paraphernalia (Vaporizzatori e articoli per fumatori)

AREA RUDERALIS
Ruderalis, la specie nota per il suo basso contenuto di THC e alto contenuto di CBD, concentra nei suoi spazi la presenza di prodotti come le infiorescenze di canapa Sativa L., con appunto basso contenuto di THC.

AREA HAZE
La varietà che offre un effetto euforico e rende attivi, in cui sono ospitate live performance, esposizioni di design in canapa, alimenti e cosmetica a base di canapa.

OUTDOOR AREA
Ultima, ma non per importanza, l’ area dedicata al cibo e al relax.

IL PROGRAMMA

VENERDI 13 APRILE
13:00 – 15:00
WORKSHOP “Attualità e normative su produzione e consumo” (workshop a pagamento)
16:00 – 19:00
TAVOLA ROTONDA “Salute, Canapa e Design. Come migliora la qualità della vita”

dalle 21:30
STILL (dj set)
LEE SCRATCH PERRY (showcase)

SABATO 14 APRILE
13:00 – 15:00
WORKSHOP “Tecniche colturali per la canapa terapeutica”
16:00 – 19:00
CONFERENZA “Cannabis Terapeutica. Come la terapia si adatta ai pazienti”

dalle 21:30
HEITH (dj set)
THE BUG (“In dub” dj set)

DOMENICA 15 APRILE
15:00 – 18:00
CONFERENZA “Il settore della canapa industriale in Italia, un viaggio attraverso tutti gli usi più innovativi e sostenibili della canapa”
18:15
PREMIAZIONE Cannabis Light Cup competition e Miglior Stand

dalle 20:30
GUARAPO! (Jim C.Nedd & Palm Wine)
Antonio Ponti (dj set)

4.20 HEMP RADIO
La novità dell’edizione 2018 del 4.20 Hemp Fest è l’emittente radiofonica che trasmetterà via web in diretta streaming tutti i giorni dalle 12.00 alle 21:00. 4.20 Hemp Radio vede alla conduzione Lele Sacchi, dj e icona della scena elettronica house italiana, che racconterà tutto l’evento con interventi in diretta e interviste agli espositori e al pubblico presenti in fiera. La radio può essere ascoltata in streaming collegandosi al link presente sulla pagina Facebook del 4.20 Hemp Fest.

ULTERIORI INFORMAZIONI SU ESPOSITORI E PROGRAMMA QUI