Cultura. Che fare durante il ponte 6-8 dicembre 2015

Quando tutti sono andati a sciare (senza neve) e la città langue, dove infilarsi?

Scritto da Lucia Tozzi il 6 dicembre 2015
Aggiornato il 8 dicembre 2015

Oggi domenica 6 dicembre è l’ultimo giorno del Filmaker Festival. Però è anche un giorno eccellente per andare a vedere le grandi mostre che non avete visto, approfittando della relativa calma (o avete visto male, sbronzi o in quantunque alle inaugurazioni, cercando di rimorchiare tra la folla). Allora Parreno e Halilaj all’HangarBicocca, Ennesima, Comunità Italia e Il nuovo vocabolario della Moda italiana in Triennale (ma anche nel sottoscala un’interessante mostra fotografica sulla Calabria e le Grandi Opere a cura di Planar). E la mostra delle mostre, quella che se non l’avete vista siete dei criminali, Giotto a Palazzo Reale (e buttate anche un occhio alle opere in competizione per il futuro parco di sculture ArtLine a CityLife), e Piacentino e Recto Verso a Fondazione Prada. Last but not least, la grande Vivian Maier a Forma Meravigli.

Forma Meravigli, Palazzo Reale e Fondazione Prada hanno anche il pregio di restare aperti eccezionalmente anche il 7 e 8 dicembre, mentre la Triennale il lunedì resta chiusa come sempre e l’HangarBicocca chiude sia lunedì che martedì (come sempre)