Arriva a Trento e a Bolzano la guida Destination Zero in the city che, accompagnata da Zero, vuole esplorare i territori urbani alla scoperta dei luoghi eco-green, per vivere la città nella piena tutela del pianeta

Eh sì, perché sarà pur vero che in Trentino e Alto Adige è tutto verde, ma non è così scontato trovare luoghi che abbiano una profonda e consapevole scelta di essere green, autenticamente sostenibili, con una chiara mission in testa.  Il bene comune si fa tutti insieme e quindi “Destination Zero – La guida urbana eco-green” nasce per supportare le realtà che scelgono un approccio sostenibile. Vogliamo raccontare in che modo contribuiscono a ridurre l’impatto ambientale del divertimento, della ristorazione, della socialità. Perché se ognuno di noi, dal caffè alla scarpa e dall’evento alla riunione, lascia un’impronta minore sul pianeta, beh in tanti possiamo alleggerire di parecchio il peso.

Scusate il gioco di parole, ma le chiacchiere (e gli obiettivi) stanno a zero: Zero Emissioni, Zero Incidenti, Zero Traffico.

È così che Land Rover sceglie di promuovere l’evoluzione in atto e prosegue con l’installazione di colonnine di ricarica anche a Trento. L’obiettivo è partecipare fattivamente alla trasformazione dello stile di vita della comunità locale, agevolando la mobilità a bordo di auto PHEV (plug-in hybrid vehicle), senza il rischio di rimanere scarichi. Questa attivazione è in perfetta sintonia con la mission del progetto globale Reimagine di Jaguar Land Rover, che grazie alla reinterpretazione del futuro del lusso attraverso il design e l’elettrificazione, e a esperienze speciali per i clienti, ambisce a una società più sicura e sana, per raggiungere l’obiettivo di diventare entro il 2039 un’azienda a zero emissioni di carbonio. 

E allora, scusate il gioco di parole, ma le chiacchiere (e gli obiettivi) stanno a zero: Zero Emissioni, continuando a investire nelle tecnologie che hanno permesso negli ultimi 10 anni di dimezzare la CO2 emessa per veicolo, Zero Incidenti, grazie ai sistemi ADAS di riduzione del carico di fatica del guidatore, Zero Traffico, progettando una nuova mobilità urbana connessa. E le PHEV (plug-in hybrid vehicle) di Jaguar Land Rover ci vengono incontro offrendo il mezzo perfetto per ridurre il nostro impatto con possibilità di ricarica dallo 0 all’80% in soli 30 minuti.

Prima il dovere e poi il piacere dice il luogo comune. Quindi, a Trento con la Range Rover Velar, se dobbiamo lavorare, meglio fermarsi da Impact Hub Trentino, così nel mentre possiamo anche caricare l’auto alla colonnina di ricarica Land Rover. Poi è ora di andare in giro, anche grazie all’autonomia fino a 52 km in modalità completamente elettrica della Range Rover Velar P400e*: per lo shopping 100% eco ti portiamo da Details Design Store in centro, poi da Villa Persani, dove si può bere senza pensieri con vini e succhi certificati Bio-Vegan. Un po’ più su, sempre tra le vigne, si può dormire all’Hotel Be Place per un riposo all’insegna del risparmio energetico. Ma prima di lasciare la città, ricordati di fare un salto al MUSE, uno dei musei più innovativi d’Italia, dove potrai capirne un bel po’ di sostenibilità e ambiente. 

A Bolzano, invece, a bordo della Jaguar F-PACE, e con ben 53 km di autonomia elettrica*, per il business e il co-working andiamo da Waaghaus, una casa del XII secolo con uno sguardo sul futuro, e anche da NOI Techpark, dove lavorano 80 fra aziende e start-up, 4 istituti di ricerca e 3 facoltà universitarie. E per gli acquisti, sempre green, andiamo da KAURI STORE. Continuando il nostro viaggio, nella terra delle vigne, scopriamo poi i pionieri del vino Bio alla Tenuta Loacker. Ovviamente, dopo, sarà il caso di andare a dormire nella casa sull’albero da Floris Green Suites.

 

*Dati di emissioni, consumi e autonomia elettrica sono EU–WLTP (TEL) Combinati

Scopri la guida Destination zero in the city.