Torna in collina l’Estate Ai 300 Scalini con un chiosco/bar e concerti, sonorizzazioni, spettacoli

Dall'1 giugno al 15 settembre un rifugio dalla città nel Parco del San Pellegrino

Scritto da La Redazione il 30 maggio 2018

All’interno del Parco del San Pellegrino, in via di Casaglia 37, gestito dal 2014 dal Teatro dei Mignoli in convenzione con il Quartiere Porto-Saragozza c’è un posto speciale rimasto in stato di abbandono per diversi anni.
Fulcro simbolico di tutto è un forno comunitario in terra cruda costruito grazie a uno workshop nel 2015, come quello tipico delle campagne, dove la gente andava a cuocere e cucinare pani, dolci e pizze insieme. Ed è proprio attorno a quel forno che la stagione di eventi estivi Ai 300 Scalini inaugura sabato 2 giugno. Dalle ore 10:00 chiunque lo voglia può impastare lì e infornare pizze, focacce, torte salate ecc. per pranzare tutti insieme. Per chi arriva a mani vuote è richiesta un’offerta libera e per il bere (unica forma di finanziamento) c’è il chiosco/bar, un vero e proprio rifugio dalla città – aperto dal giovedì alla domenica h 18-23 – che offre prodotti tipici della collina bolognese dove la domenica sera, quando non saranno previste altre attività, avranno luogo sonorizzazioni site specific in vinile per accompagnare il calar del sole.

Il programma della rassegna che durerà fino al 15 settembre comprenderà anche concerti, spettacoli, trekking teatrali e attività olistiche. Tra le compagnie ospiti della rassegna anche il Teatro delle Ariette e il Teatro Valdoca.

A fine luglio poi, Ai 300 scalini diventerà il palcoscenico del Festival InsOrti – Festival d’Arte Performativa Site Specific, che vedrà gli artisti, selezionati da una chiamata aperta, creare o ri-creare in contatto diretto con il luogo, le sue particolarità – selvatiche e agricole.

QUI A BREVE IL PROGRAMMA COMPLETO