Cassa dritta e pedalare: i party da non perdere a luglio a Roma

Come, dove, quando e chi ballare: ZERO fissa l'agenda mensile del perfetto clubber capitolino.

Scritto da La Redazione il 1 giugno 2019
Aggiornato il 3 luglio 2019

35° gradi fissi il giorno, voglia di fresco non appena calano le tenebre. C’è chi è già al mare, chi ogni week end ha una scusa buona per salire su un aereo e andare a un festival o in qualche club ibizenco, chi invece porta a casa l’alba tra le mura cittadine. Roma a luglio risponde e tra open air e pool party sfodera un luglio davvero niente male per il clubbing.

Tra i (dj) bar lungo il Tevere segnaliamo un attivissimo Magick che in questa mesata si appresta a ospitare RAMZi, lo showcase firmato Minimal Rome, Anthony Linell (aka Abdulla Rashim), Soul Clap e addirittura Moritz Von Oswald. Poi c’è l’Hotel Butterfly che sciorina i mostri sacri di casa nostra: Coccoluto, Giorgio Gigli, Rodion e Donato Dozzy. Nella giugnla del The Sanctuary pure ci sarà parecchio da ballare e i migliori colpi sono tutti quasi tutti al femminile: Blond:ish e la superstar Peggy Gou, cui si aggiunge il sempre ottimo Young Marco.

A Tor Di Quinto i bassi fino all’alba li spingeranno Kerri Chandler (Social Park), riccioli d’oro tINI, Ryan Elliott e Jackmaster (Rebel Rebel all’Andrea Doria). Infine, ldomenica tuffo in piscina sull’Appia con gli amici di Sundance Sunday, al grido di: no braccialetto, no party!