Cassa dritta e pedalare: i party da non perdere a marzo a Roma

Come, dove, quando e chi ballare: ZERO fissa l'agenda mensile del perfetto clubber capitolino.

Scritto da La Redazione il 2 gennaio 2020
Aggiornato il 2 marzo 2020

Paradossi del mondo globalizzato e interconnesso: a inizio mese eravamo noi cittadini romani a essere terrorizzati dall’infame virus asiatico, a causa della presenza in un albergo di Via Cavour di due turisti cinesi infetti; tempo 20 giorni e si scopre che il focolaio peggiore è nella bassa Lombardia, arrivando a paralizzare tutta Milano. Morale della favola: a marzo a Roma il clubbing – facendo tutti gli scongiuri del caso – andrà avanti per la sua strada, mentre club e promoter meneghini dovranno stringere denti e cinghia per fronteggiare diversi weekend di chiusura.

Goa Club sempre in grandissimo spolvero, con una serie di giovedì Ultrabeat memorabili per i quali sarà necessario un piano ferie adeguato: Gerd Janson, Haai ed Ellen Allien. Nel resto dei giorni segnatevi TY1 e Madame per Touch The Wood, Dixon e Djoko per Rebel Rebel, più un bellissimo e paradisiaco domenicale (Electric Eden) con Dozzy, Dj Red, Eva Geist, Steve Pepe e Alicia Carrera.

Tre sabati decisamente sopra le righe anche per Minù, che al Circolo degli Illuminati porterà nell’ordine: Lakuti in b2b con la compagna Tama Sumo, Denis Sulta e Moscoman. Due colpi importanti anche per DOT che ritorna la domenica all’Alcazar con Sadar Bahar e a fine mese riporta a Roma i Red Axes (nella speranza che Cieloterra riapra). Attivo anche il Coropuna con Enea Pascal dell collettivo Iveatronic e Cut Killer, storico nome della scena hip hop francese (e mondiale), e due salti vi consigliamo di farli anche alla parata pink di Female in March e all’appuntamento semestrale con Cool Britannia da Largo Venue.

Si chiude con una sventagliata di festival, che profumano l’aria già d’estate: allo Spin Time c’è l’edizione 2020 del Live Performers Meeting, il Monk ospiterà la due giorni di Manifesto, mentre Spring Attitude si riaffaccia in consolle con Max Cooper ed Elena Colombi.