Il public program di Pirelli HangarBicocca

Gli eventi in dialogo con le mostre

quartiere Bicocca

Scritto da La Redazione il 18 ottobre 2021
Aggiornato il 21 ottobre 2021

(LA)HORDE, NOVACIERIES

Se c’è una cosa che ha sicuramente subito una variazione negli ultimi due anni, è stato il tempo della cultura – soprattutto il tempo della cultura nelle istituzioni. Si è dilatato, esteso su lunghi periodi di mostre e progetti, minori in quantità ma, spesso, molto più approfonditi.
Ne porta un esempio Pirelli HangarBicocca che, con due mostre aperte nello spazio per la durata di quasi un anno ciascuna, ha costruito un public program fluido che le riattiva in chiavi diverse.

Il progetto di Neïl Beloufa, Digital Mourning, inaugurato a febbraio 2021, si è ampliato a settembre con una serata speciale di proiezioni di altri lavori video dell’artista franco-algerino. E, proprio in questi giorni, il 21 ottobre, la mostra si apre a una nuova esperienza: una serata di performance tra le installazioni a opera di (LA)HORDE, collettivo francese alla direzione del Ballet national de Marseille, che dialogherà con Digital Mourning (e che potete conoscere meglio nella nostra intervista). Alla base della ricerca di (LA)HORDE si inserisce uno studio approfondito dei nuovi movimenti del corpo dettati dal linguaggio dei social, specialmente Tik-Tok. Il ritmo incalzante dei “jumpers” invaderà lo spazio raccontando nuove forme di danza, nate dalla volontà di riprendersi con il proprio dispositivo e di veicolare la propria immagine. La performance sarà ripresa e trasmessa in contemporanea sui social. E per sviluppare ulteriormente il dialogo, durante la serata, sarà proiettato il film Novaciéries, un progetto sempre di (LA)HORDE che, attraverso la coreografia e la destrutturazione del linguaggio filmico, indaga la dimensione post-industriale del mondo.

Nella sala accanto si dischiude l’installazione di Maurizio Cattelan, con il suo esercito silenzioso appostato tra le alte travi. E proprio sotto il loro sguardo, all’interno della mostra Breath Ghosts Blind, Pirelli HangarBicocca in collaborazione con Threes Productions presenta FRAGILE, una serie di momenti musicali che accompagnano il progetto espositivo con lOrchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi e lEnsemble Strumentale e Vocale laBarocca diretti da Ruben Jais.
Un’esperienza immersiva nella mostra attraverso tre atti – che corrispondono alle tre opere che la compongono – ideata e costruita in stretto dialogo con l’artista. Il percorso musicale, ripetuto due volte nel corso della serata (alle ore 20 e alle ore 21.30), ripercorre lidea del ciclo della vita, dalla nascita alla morte, simbolicamente rappresentato dalla voce umana del coro e dalla sua progressiva scomparsa nel corso dei tre atti. Al contempo FRAGILE traccia l’evoluzione della cultura occidentale moderna dal suo inizio alla sua rottura con brani che ripercorrono la storia della musica dal 1500 al 1700 fino ad arrivare al 1900. L’inedito intervento musicale è concepito per una fruizione intima e unica negli spazi di Pirelli HangarBicocca.

Ma le occasioni non finiscono qui, in arrivo nuove date e nuovi eventi per continuare a scendere in profondità nei percorsi e nelle mostre di Hangar Bicocca.