Le ciclabili d’emergenza che saranno realizzate a Bologna

Scritto da La Redazione il 15 maggio 2020

Dopo l’annuncio del completamento della Bicipolitana, accelerato dalla necessità di promuovere la mobilità sostenibile per evitare l’uso dell’auto privata in tempi Covid, oggi il consigliere comunale Andrea Colombo ha annunciato la realizzazione di 28 km di ciclabili che saranno realizzate quest’estate a Bologna, tra cui 5 km di nuove corsie d’emergenza e 13 km di piste già appaltate in precedenza.

Le corsie d’emergenza saranno su: Saragozza-Porrettana-Don Sturzo, Andrea Costa, Murri-Toscana, ponte di San Donato, Malvasia-Casarini-Tanari-Vittorio Veneto, Lenin, Barca, Mezzofanti e Marco Emilio Lepido

Le altre piste già appaltate riguardano invece ponte di Stalingrado, sottopasso Zanardi, Corticella e Pilastro.

Come noto, il Decreto Rilancio, presentato dal Governo nei giorni scorsi, consente ai residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti di usufruire un “buono mobilità”, pari al 60 per cento della spesa sostenuta e comunque non superiore a euro 500, a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel.

È, inoltre, attiva da qualche giorno sui cartelloni pubblicitari e sui bus della città la campagna #Andràtuttinbici, che promuove l’uso della bicicletta come mezzo ecologico, economico e sicuro.