Milano Bar Marathon: ecco come è andata

5000 grazie per aver partecipato alla grande festa dei super cocktail. Ci vediamo a maggio dell'anno prossimo!

Tutte le foto di: Marco Siracusano

Scritto da Martina Di Iorio il 20 maggio 2019
Aggiornato il 21 maggio 2019

Se eravate con noi sapete già di cosa stiamo parlando. Se invece non siete venuti oppure avete i ricordi annebbiati, allora vi rinfreschiamo la memoria. Al Museo della Scienza e della Tecnologia, questo sabato, si è svolta la 7° edizione della Milano Bar Marathon, il format di ZERO che riunisce sotto lo stesso tetto i migliori bartender della città e le migliori aziende beverage in circolazione.

Nove ore di miscelazione, 80 cocktail, 36 bartender, oltre 5000 persone per una notte al Museo a colpi di shaker e musica. A far ballare il popolo della Marathon i dj milanesi: Rosa Calix, Milangeles, Radula, riccardo Bhi e Simone De Kunovich. Per tamponare i cocktail della Marathon l’angolo food di Spacedelicious by Maurizio Tentella.

Ne abbiamo viste di tutti i colori. Ci avete fatto divertire dicendoci le cose più assurde (“Vi giuro che questo cane mi ha parlato”) e dal lato bartender non sono mancate soddisfazioni. Chi ha miscelato con una maschera da samurai, chi in livrea (ma quest’anno senza spogliarsi nudi), chi ha utilizzato come garnish caramelle a forma di organi genitali maschili, alla Milano Bar Marathon tutto può succedere.

Tra le aziende che ci hanno fatto divertire agli stand e al corner Cocktail per tutti:
Fratelli Branca Distillerie con Fernet-Branca, Punt & Mes, Stravecchio e Carpano Antica Formula
Gruppo Montenegro con: Amaro Montenegro, José Cuervo e Jack Daniel’s
Diageo con: Tanqueray Ten e Belsazar Vermouth
Compagnia dei Caraibi con: Gin Malfy e Tonic East Imperial
Farmily con: Amaro di Farmily e Farmily Mediterraneo
Fratelli Rinaldi: con Mangaroca Batida de Coco
Velier con: Fever-Tree e Monkey Shoulder Whisky

Ma soprattutto grazie a voi che come ogni anno ci fate ricordare perché Milano è la città che amiamo. Ci vediamo a maggio dell’anno prossimo!

Ma prima a Napoli il 7 giugno e a Bologna il 12 ottobre.