Milano Bar Marathon: ecco come è andata

5000 grazie per aver partecipato alla grande festa dei super cocktail. Ci vediamo a maggio dell'anno prossimo!

Scritto da Martina Di Iorio il 20 maggio 2019
Aggiornato il 21 maggio 2019

Tutte le foto di: Marco Siracusano

Se eravate con noi sapete già di cosa stiamo parlando. Se invece non siete venuti oppure avete i ricordi annebbiati, allora vi rinfreschiamo la memoria. Al Museo della Scienza e della Tecnologia, questo sabato, si è svolta la 7° edizione della Milano Bar Marathon, il format di ZERO che riunisce sotto lo stesso tetto i migliori bartender della città e le migliori aziende beverage in circolazione.

Nove ore di miscelazione, 80 cocktail, 36 bartender, oltre 5000 persone per una notte al Museo a colpi di shaker e musica. A far ballare il popolo della Marathon i dj milanesi: Rosa Calix, Milangeles, Radula, riccardo Bhi e Simone De Kunovich. Per tamponare i cocktail della Marathon l’angolo food di Spacedelicious by Maurizio Tentella.

Ne abbiamo viste di tutti i colori. Ci avete fatto divertire dicendoci le cose più assurde (“Vi giuro che questo cane mi ha parlato”) e dal lato bartender non sono mancate soddisfazioni. Chi ha miscelato con una maschera da samurai, chi in livrea (ma quest’anno senza spogliarsi nudi), chi ha utilizzato come garnish caramelle a forma di organi genitali maschili, alla Milano Bar Marathon tutto può succedere.

Tra le aziende che ci hanno fatto divertire agli stand e al corner Cocktail per tutti:
Fratelli Branca Distillerie con Fernet-Branca, Punt & Mes, Stravecchio e Carpano Antica Formula
Gruppo Montenegro con: Amaro Montenegro, José Cuervo e Jack Daniel’s
Diageo con: Tanqueray Ten e Belsazar Vermouth
Compagnia dei Caraibi con: Gin Malfy e Tonic East Imperial
Farmily con: Amaro di Farmily e Farmily Mediterraneo
Fratelli Rinaldi: con Mangaroca Batida de Coco
Velier con: Fever-Tree e Monkey Shoulder Whisky

Ma soprattutto grazie a voi che come ogni anno ci fate ricordare perché Milano è la città che amiamo. Ci vediamo a maggio dell’anno prossimo!

Ma prima a Napoli il 7 giugno e a Bologna il 12 ottobre.