MusicaCheCura: un festival in streaming per fronteggiare l’emergenza

Il 10 e 11 aprile con Murubutu, Claver Gold, Davide Shorty, Mama Marjas, Dj Gruff, Nandu Popu (Sud Sound System), Marianne Mirage, Massimo Zamboni, Godblesscomputers e molti altri

Scritto da La Redazione il 30 marzo 2020
Aggiornato il 1 aprile 2020

Due giornate di musica live il 10 e l’11 aprile per contribuire alla raccolta fondi attiva su GoFundMe a sostegno del Dipartimento della Protezione Civile che in queste ore è impegnata nell’emergenza Coronavirus. MusicaCheCura Streaming Festival curato da Django Concerti proporrà a partire dalle ore 18.30 di entrambe le giornate una staffetta virtuale in cui più di 30 artisti – tra cui Murubutu, Claver Gold, Davide Shorty, Mama Marjas, Dj Gruff, Nandu Popu (Sud Sound System), Marianne Mirage, Massimo Zamboni, Godblesscomputers, fino ad superare i confini con i contributi internazionali di Clinton Fearon (Jamaica), Chico Trujllo (Cile), Eskorzo (Spagna) e molti altri – si passeranno il microfono regalando i loro showcase casalinghi.

Come ogni festival che si rispetti, le due giornate di live termineranno con dj set e si legheranno con un filo rosso tra le diverse performance, i messaggi di giornalisti e artisti come Kris Reichert, Petra Loreggian (Radio 105), Carlo Pastore (MI AMI Festival / Niente di strano), Moko (Radio 105), Giovanni Ansaldo (Internazionale), Federico Durante (Billboard), Seun Kuti, Leonardo Zellino (TG2 – Rai), Don Ciccio e Michele Wad (Radio Deejay), che presenteranno e ricorderanno al pubblico l’obiettivo della due giorni di Django Concerti.

Sarà possibile seguire Music Streaming Festival non solo sulla pagina facebook di Django Concerti e su quella di Zero (tra i main partner dell’iniziativa) e dei diversi artisti che hanno aderito all’iniziativa; il festival sarà trasmesso anche su LepidaTV (www.lepida.tv e canale YouTube LepidaTV OnAir e sul canale 118 del digitale terrestre o 5118 di Sky) e sulla pagina di Emilia-Romagna Music Commission.