Piano City spegne dieci candeline e annuncia l’imminente edizione di giugno

Il festival diffuso compie 10 anni e dà appuntamento dal 25 al 27 giugno per un'edizione altamente simbolica

Scritto da La Redazione il 19 maggio 2021

L’edizione del 2020 è stata inevitabilmente strana, diversa, rivisitata. Ma non è mancata. Con tali premesse Piano City Milano non poteva che riaffermare la sua presenza attraverso le strade e i parchi della città anche quest’anno, con le progressive riaperture, ma soprattutto con dieci importanti candeline da spegnere. Le prime note della colonna sonora di Piano City Milano iniziavano a risuonare in città nel maggio 2012, conquistando in breve tempo un pubblico non solo ampio ma anche molto trasversale. Diventando nell’immaginario cittadino la quintessenza del festival diffuso e condiviso, legato in primo luogo alle strade, gli angoli, i cortili, le piazze, i parchi o i musei della città, finalmente vissuti in maniera diversa, talvolta frenetica e altrove rilassatissima, passando da un concerto all’altro magari a piedi o su due ruote. Quest’anno l’emergenza sanitaria continua a limitare una buona parte delle possibilità organizzative, ma il festival torna per festeggiare la sua decima edizione con un programma inevitabilmente ridotto ma altamente “simbolico”.

Dopo aver portato la musica nelle strade della città subito dopo il lockdown della primavera 2020 (con un’edizione dalle terrazze, sui mitici Piano Tandem e Piano Risciò e totalmente in streaming), quest’anno la manifestazione torna in presenza con 10 luoghi simbolo per 100 concerti. Piano City rispetta la propria vocazione nel far vivere la città, almeno per un weekend, in maniera insolita, scoprendo luoghi nascosti e fruendo della musica in una modalità inusuale, festosa e, probabilmente per quest’anno, anche altamente liberatoria. Le note dei pianoforti risuoneranno da 10 importanti spazi simbolo della città di Milano, supportati da un palinsesto di dirette streaming che permetteranno a tutti coloro che non potranno partecipare dal vivo di vivere anche a distanza le emozioni di Piano City Milano. «Negli anni il festival ha portato la musica ovunque, strade, cortili, case private e luoghi ameni, accompagnando i movimenti di una città vivace come solo Milano – dichiara Ricciarda Belgiojoso, direzione artistica di Piano City Milano – L’edizione di quest’anno assume un significato particolare, per riprendere a fare musica insieme in sicurezza. Per i nostri 10 anni vi invitiamo da mattina a sera in 10 luoghi a noi cari, all’aperto, per esserci in tutti i quartieri, con 100 concerti, ospiti d’eccezione italiani e stranieri, grandi nomi e giovani talenti e naturalmente ogni genere musicale. Sarà un’edizione davvero speciale, che ancora una volta abbraccerà a suon di pianoforte tutta la città». 

L’edizione di quest’anno assume un significato particolare, per riprendere a fare musica insieme in sicurezza. Per i nostri 10 anni vi invitiamo da mattina a sera in 10 luoghi a noi cari con 100 concerti di ogni genere musicale

La vocazione di Piano City non è solo quella di avvicinare grandi e bambini alla musica, scoprendo e riscoprendo la città, ma anche di intensificare il legame con il territorio sviluppando nuove forme di ascolto, portando le note del pianoforte nei quartieri periferici e coinvolgendo realtà diverse tra loro, dalle scuole agli ospedali, toccando tematiche sociali attraverso la musica e il potere di aggregazione e rinnovamento della cultura. Dopo aver coinvolto, in questi dieci anni, oltre 3.500 pianisti italiani e internazionali, attendiamo di scoprire i protagonisti e gli spazi coinvolti di questa decima edizione, anche stavolta diretta da Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini.