Ravioli di tarassaco con gazpacho di pomodoro e basilico

Un piatto gourmet che ci fa togliere il pigiama

Scritto da Martina Di Iorio il 13 marzo 2020
Aggiornato il 17 marzo 2020

Questo piatto gourmet arriva a dare un tono ai nostri giorni #acasa. Perché lo sappiamo che siete anche voi, come noi, in pigiama tutto il giorno, e le cosa non ci dispiace. Però questo piatto, che ci viene offerto dagli chef Andrea De Carli e Marco Cozza del Ristorante Rose, di Salò, richiede un abbigliamento adeguato. Vestiamoci bene, bolla nel frigo e via con questo raviolo facile ma di grande impatto visivo.

INGREDIENTI (per 4 persone, voi e i vostri amici immaginari)
Per la pasta:
300 g di farina 00
100 g di tuorlo
85 g di uovo

Per la farcia:
100 g di tarassaco (precedentemente sbollentato e tritato)
50 g di ricotta
olio extravergine d’oliva
sale fino
pepe

Per il gazpacho di pomodoro:
4 pomodori ramati
1 cipolla bianca
olio extravergine d’oliva
sale
10 g di basilico

Per finire il piatto
16 foglie di basilico fritte in olio

PROCEDIMENTO
Per la pasta: con l’aiuto di una planetaria impastare tuorlo, farina e uovo. Far riposare la massa in frigorifero per 15 minuti.

Per la farcia: mentre la massa riposa in frigorifero preparare la farcia. Sbollentare il tarassaco, tritarlo e condirlo con olio sale e pepe. Unire il tarassaco alla ricotta.

Ravioli: stendere la pasta con un tirapasta o con mattarello. Con l’aiuto di un coppopasta ricavare dei cerchi del diametro di circa 5 cm, posizionare al centro della pasta un cucchiaino di farcia e chiuderli a piacimento (cappellacci, ravioli, tortelli). Cuocerli in acqua salata per 5 minuti circa e saltarli in padelli con olio.

Gazpacho: frullare a freddo pomodori, cipolla, olio e sale fino ad ottenere un composto liquido.

Impiattamento: versare il gazpacho in un piatto fondo, posizionare al centro i ravioli e terminare con il basilico precedentemente fritto.