Settembre di fuoco al cinema

Igort, Maresco, un Marinelli-Martin Eden, l'ultimo di Chang-dong Lee e naturalmente Tarantino

Scritto da Mattia Savoldelli il 30 agosto 2019

Finite le vacanze? La grande stagione di Cinema riparte con la kermesse Veneziana sempre carica di interessanti novità, alcune delle quali già in sala a settembre in concomitanza con il Festival.
Anzi, prima ancora (dal 29 agosto) parte nelle sale 5 è il numero perfetto di Igort regista e fumettista italiano, con Toni Servillo.

Martin Eden di Pietro Marcello sarà al cinema il 4 settembre, in concorso a Venezia la pellicola del regista Italiano vede protagonista Luca Marinelli nei panni del personaggio creato da Jack London, marinaio controcorrente che cerca l’amore “impossibile” di una donna borghese.

Sempre in concorso troviamo il nuovo documentario di Francesco Maresco, La Mafia non è più quella di una volta. Regista sempre attento ai problemi della sua Sicilia, del quale ero( e sono) grande estimatore dei lavori in coppia con Daniele Ciprì. Da non perdere.

Quentin Tarantino è tornato! Lo fa in grande con C’era una volta ad Hollywood.
Cast stellare Leonardo di Caprio, Brad Pitt, Margot Robbie, Al Pacino.
Un ode al Cinema come gran parte della sua produzione, un tuffo nei “suoi”(sì, di Quentin) fine anni 60, colorati, cool, perchè se c’è una cosa che Tarantino ci insegna è che la storia si può riscrivere….18 settembre prenotate i biglietti.

Burning del sudcoreano Chang-dong Lee è un film che potrebbe passare in sordina ma del quale consiglio la visione. Tratto da un racconto breve di Haruki Murakami mi è difficile spiegarne il contenuto come gran parte delle proiezioni che a fine visione ci lasciano esterrefatti perciò userò le parole del regista “Burning è un film di rabbia e di mistero sembra quasi di trovarsi di fronte a un gigantesco puzzle e le persone, indipendentemente dalla nazionalità, dalla religione o dallo status sociale, sono piene di rabbia”. 19 settembre.