Sticker Mule Festival

Un nuovo festival che ti si potrebbe appiccicare addosso come la salsedine di un bagno fatto a mezzanotte

Scritto da La Redazione il 6 luglio 2017
Aggiornato il 21 luglio 2017

Inutile girarci intorno. L’unica vera stagione dei festival è l’estate. In ogni regione dello stivale, con la bella stagione troviamo un festival e sopratutto in località marittime del centro e il sud d’Italia, che hanno molto da offrire, si scelgono location mozzafiato affacciate direttamente sul mare per costruire villaggi musicali, dove evasione, relax e suoni ricercati sono gli ingredienti di manifestazioni sonore con line up uniche.

Anche questa volta giochiamo d’anticipo, segnalando un nuovo appuntamento dell’estate italiana: Sticker Mule Festival il 24, 25 e 26 agosto a Pineto (TE) in Abruzzo. Più di dieci artisti della scena elettronica internazionale, oltre otto ore di dj set al giorno, dal pomeriggio alle prime ore del mattino, il mare e 4 km di spiaggia, una delle le più belle della costa adriatica, danno vita alla prima edizione del festival che prende il nome dalla nota azienda americana e che produce adesivi personalizzati per migliaia di clienti in tutto il mondo.

CARL CRAIG | MR SCRUFF | RADIO SLAVE | PRINS THOMAS | BOO WILLIAMS | GLENN UNDERGROUND | SADAR BAHAR | TIGER & WOODS | MOSCOMAN | LOVEFINGERS | BLACK SPUMA | RODION | JOLLY MARE

Questa è line up completa che racconta la fotografia della musica contemporanea, che fa scatenare tutti i buongustai dalle orecchie pizzute. Il festival – si sa – lo si vive meglio se c’è la possibilità di rimanere sul luogo dell’evento, per non perdere nessun artista, nessun raggio di sole dell’alba abruzzese e del tramonto e se poi ti puoi andare pure a fare una nuotata in mare direi che non ti manca quasi nulla.
Allo Sticker Mule Festival potrai quindi campeggiare o affittare un bungalow dell’ Heliopolis Camping, location immensa del festival, a pochi passi dalle casse che vibrano.

DCIM100MEDIADJI_0360.JPG
Location Sticker

Le giornate tipo risulteranno più o meno così: Sadar Bahar, colonna sonora del mio bagno al tramonto – fra disco e house – con la sua musica da Soul in the hole, Jolly Mare mi accompagna in tenda remixando i meravigliosi Anni Ottanta italiani e il soul americano e Mr. Scruff che libera completamente corpo e mente, altro che yoga! Poi Boo Williams e Glenn Underground mi avvicinano a quel fisico sensuale e irresistibile che si muove placido ai piedi del palco – la house non è mai stata così bella per individuare l’anima gemella, e si continua con la techno mai troppo esasperata di Carl Craig e quella più ossessiva di Radio Slave. E via! Giù a rotolarsi sulla sabbia fine. Prins Thomas, e mi lancio nella space disco fra elettronica e disco. Tiger & Woods, via le flip flop – ché con i piedi che affondano sul bagnasciuga il boogie lo si balla meglio. Moscoman, Lovefingers, Black Spuma e Rodion uno di dietro l’altro, un tunnel sonoro dentro il quale perdersi.

Non mancano poi le esibizioni degli artisti emergenti, fra questi Jacky0 + Mumi, un duo che sta spopolando in Europa. Mumi, il cui nome è noto già in Australia e in America, fa viaggiare attraverso un percorso di suoni accurati, che si sprigionano dai suoi dischi armonici. Jacky0, in consolle, impreziosisce il tutto con tocco electro-soft originale.

Quindi hai la tua musica preferita, il mare e tutto il nécessaire e i servizi per continuare a goderti le vacanze, poi puoi anche addentrarti nell’entroterra dell’Abruzzo e scoprire un territorio incastrato fra paesi medievali arroccati, sagre e colline.

Sulla carta sembra impossibile rinunciare all’occasione di godere di questa trama culturale e sonora che promette tanto bene. E noi ci crediamo per questo te lo consigliamo, quindi compra il biglietto che adesso costa quanto un aperitivo!

Early Bird, 3days pass a 15€.

#stickermulefestival