Cittamani

Zero qui: Viene a sperimentare la cucina indiana gourmet di una chef-diva.

Foto di archilovers

Contatti

Cittamani Piazza Carlo Mirabello, 5
Milano

Orari

  • lunedi 12–15 , 19–00
  • martedi 12–15 , 19–00
  • mercoledi 12–15 , 19–00
  • giovedi 12–15 , 19–00
  • venerdi 12–15 , 19–00
  • sabato 12–15 , 19–00
  • domenica 12–15 , 19–00

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Martina Di Iorio il 26 dicembre 2017
Aggiornato il 8 febbraio 2018

L’asticella continua ad alzarsi nell’universo della ristorazione etnica milanese. E non stiamo parlando di giapponese. Dopo la cucina peruviana (che vede due insegne d’eccellenza come Pacifico e Quechua) e quella vietnamita (con Saigon), anche quella indiana ora si rifà il look e ambisce al titolo gourmet con Cittamani, “ristorante di lusso contemporaneo indiano con mixology corner” che porta le creazioni firmate dalla chef Ritu Dalmia nel cuore di Brera. Una vera “diva” della ristorazione di qualità, già proprietaria di 7 ristoranti – “Diva Restaurants” – che portano in India uno spaccato della tradizione culinaria italiana, appresa attraverso studi e viaggi della chef Dalmia nel Bel Paese. Lo step successivo non poteva che essere aprire un ristorante in Italia, capace di raccontare la sua personalità e la sua doppia anima: radici indiane e cuore italiano. Quale scelta migliore se non lo storico e al contempo trend-setter quartiere di Brera per il suo primo ristorante qui in Italia?
Appena si entra da Cittamani due sono le cose colpiscono immediatamente: il luccichio gold dei dettagli dell’arredamento e la musica rilassante, capaci di catapultarti immediatamente alle atmosfere morbide da Le Mille e una notte. In realtà ci sarebbe anche l’abbagliante bancone all’ingresso dedicato alla fine arte della mixology, quindi facciamo tre.
La proposta gastronomica di Cittamani è contemporanea e assolutamente personale. Nei piatti si incontrano ricette e ingredienti della tradizione indiana con prodotti d’eccellenza made in Italy, che danno vita a sapori nuovi e decisamente delicati, alleggeriti nell’uso delle spezie per strizzare l’occhio al gusto occidentale. Menzione speciale per il pollo tandoori proposto tra gli antipasti, che regala un arcobaleno di sfumature e profumi ben leggibili e godibili grazie all’accompagnamento di salse e contorni che lo accarezzano morbidamente, senza coprire l’infinità di aromi tipici di questa cottura. Per gli amanti della mixology (e chi non lo è?) molto interessante la proposta di foodpairing, con la possibilità di abbinare cibo e drink. Il personale decisamente disponibile e preparato saprà guidarvi verso la scelta migliore, sia in base ai vostri gusti che in base alle vostre scelte gastronomiche della serata. Insomma non è tutto oro quel che luccica, ma a quanto pare da Cittamani si!