Club To Club 2016: la line up e il programma day by day

Per non perdersi niente del festival dedicato all'elettronica più contemporanea e sapere chi suona, dove, quando e a che ora

Foto di Matteo Bosonetto

Scritto da Emanuele Zagor Treppiedi il 5 ottobre 2016
Aggiornato il 7 novembre 2016

***

 

DAY BY DAY

#IAMC2C ⁂

AVANT-PROGRAMME

mercoledì 2 novembre

Reggia di Venaria, Piazza della Repubblica, 4, Venaria Reale (TO)
w/ Unsound Festival
– Galleria Grande
21.30 Gang Of Ducks Showcase
23.00 ELYSIA CRAMPTON (BO/US) Italian Debut Exclusive show
00.00 CHINO AMOBI (US) Italian Debut Exclusive show
01.00 OLIVIVA (Unsound)

– Room 2
22.00 TDC Palazzi

giovedì 3 novembre
Conservatorio Giuseppe Verdi, Via G. Mazzini 11, Torino
21.30 ARTO LINDSAY (US)

Lingotto Fiere – Sala Gialla [Resident Advisor Stage], Via Nizza, 294, Torino
22.30 FOREST SWORDS (UK) Italian Exclusive show
23.30 TIM HECKER (CA)
00.30 XL djs
01.00 ARCA (VE) dj & JESSE KANDA (UK) visuals Italian Debut Exclusive show

venerdì 4 novembre

Lingotto Fiere – Padiglione 1, Via G. Mazzini 11, Torino
20.00 ANNA VON HAUSSWOLFF (SE)
20.45 SWANS (US)
22.45 POWELL (UK) live
23.30 NICK MURPHY (Chet Faker dj set)
01.00 LAURENT GARNIER (FR)
04.00 AUTECHRE (UK) Italian Exclusive show
05.00 ANDY STOTT (UK)

Lingotto Fiere – Sala Gialla [RBMA Stage], Via G. Mazzini 11, Torino
21.00 TOXE (SE) Italian Debut Exclusive show
22.00 MURA MASA (UK) Italian Exclusive show
23.00 FATIMA YAMAHA (NL) Italian Debut Exclusive show
00.00 AMNESIA SCANNER (AS) Italian Debut Exclusive show
01.00 KORELESS (UK) Italian Exclusive show
02.00 GAIKA (UK) Italian Debut Exclusive show
03.00 ONE CIRCLE (IT)
04.00 GQOM OH!: NAN KOLÈ (IT) / DJ LAG (ZA) Italian Debut Showcase

sabato 5 novembre
20.30 Giad
Lingotto Fiere – Padiglione 1, Via G. Mazzini 11, Torino
20.30 GIAD
21.30 GHALI (IT)
22.00 JUNUN feat. SHYE BEN TZUR, JONNY GREENWOOD & THE RAJASTHAN
23.00 CLAMS CASINO (US) Italian Debut Exclusive show
00.00 DJ SHADOW (US) Endtroducing….. 20th Anniversary / Italian Exclusive show
01.30 JON HOPKINS (UK) dj
03.00 MOTOR CITY DRUM ENSEMBLE (DE)

Lingotto Fiere – Sala Gialla [RBMA Stage], Via G. Mazzini 11, Torino
21.00 JOLLY MARE (IT)
22.00 JUNIOR BOYS (CA)
23.00 JESSY LANZA (CA)
00.00 DAPHNI (CA) Italian Exclusive show
02.00 LAFAWNDAH (FR) Italian Debut Exclusive show
03.00 JANUS: M.E.S.H. (US) / TOTAL FREEDOM (US) / KABLAM (SE) Italian Debut Showcase

domenica 6 novembre
DANCE SALVARIO – Warp To Warp
San Salvario Emporium – San Salvario location varie
Main Stage Piazza Madama Cristina
17.00 LAFAWNDAH (FR)
18.30 RP Boo

Astoria, Via C. L. Berthollet, 13, 10125 Torino
20.00 Warp djs
21.00 LORENZO SENNI
22.00 L-VIS 1990
23.00 Warp djs + C2C Soundsystem + friends

da giovedì 3 a sabato 5 novembre
Hotel Ac Lingotto ABSOLUT SYMPOSIUM, clicca e scopri tutte le attività

Biglietti:
Early Bird venerdì Lingotto: bit.ly/1TODZD4
Early Bird sabato Lingotto: bit.ly/1TODZD4
Early Bird Golden Passes (ven + sab): bit.ly/1TODZD4
Passport tickets: bit.ly/1TODZD4
Biglietti + Accommodation: bit.ly/IAMC2C_FESTICKET

Grandi artisti visionari a #IAMC2C

Fra i protagonisti della sedicesima edizione di Club To Club spicca Junun, progetto creato dal compositore Shye Ben Tzur insieme a Jonny Greenwood – compositore e polistrumentista dei Radiohead, tornati quest’anno sulle scene con il nuovo album ‘A Moon Shaped Pool’- e all’ensemble indiano di nove elementi Rajasthan Express. Il risultato è travolgente e celebrativo quanto avvolgente e spirituale, in un’inconsueta unione di tradizioni musicali orientali e occidentali. La registrazione dell’album, avvenuta nel forte di Mehrangarh in Rajasthan, India è stata documentata dall’evocativo ominimo documentario di Paul Thomas Anderson. Il live a Club To Club è una delle rare occasioni di ascoltare la band dal vivo (al debutto italiano) nel corso del suo unico tour europeo.
Altro nome clou del cartellone, il californiano DJ Shadow, che nel corso della sua unica data italiana presenterà il materiale del suo nuovo album ‘The Mountain Will Fall’ e rivisiterà la sua pietra miliare ‘Endtroducing…..’, celebrato come uno dei lavori più importanti degli ultimi 50 anni, in occasione del 20° anniversario. E’ maestosa quanto sperimentale la dimensione sonora del canadese Tim Hecker, come testimoniato dal recente capolavoro ‘Love Streams’, e sono da sempre astratti e di affascinante complessità i percorsi musicali del duo inglese Autechre, fra le colonne della storia della Warp.
Da sempre un fuoriclasse nell’interpretare la musica elettronica più innovativa e ispirata, sia come produttore che come dj, torna a Club To Club il francese Laurent Garnier. Il tedesco Motor City Drum Ensemble è invece uno dei dj di riferimento assoluto quando si parla attualmente di house music di qualità, ed è strettamente legata al ballo anche la dimensione in cui si muove Daphni, progetto parallelo di Dan Snaith ovvero Caribou.
Se l’intensità del sempre più amato Jon Hopkins si esprimerà stavolta sotto forma di dj set, si tradurrà in un avvolgente live l’incarnazione del rock estremo, dissonante ed ipnotico degli Swans di Michael Gira, che con il nuovo album ‘The Glowing Man’ hanno firmato l’ultimo atto discografico dell’attuale incarnazione.

Il futuro è qui

Nato 26 anni fa in Venezuela ma attualmente residente a Londra, Arca è uno degli enigmi più intriganti nella musica elettronica degli ultimi anni. Oltre ad aver plasmato inedite dimensioni sonore per artisti come Björk, FKA twigs e Kanye West, i suoi due album (‘Xen’ e ‘Mutant’, a cui presto si aggiungerà l’imminente ‘Reverie’) sono ulteriori testimonianze di un talento straordinario, messo al servizio di un’attitudine sempre sperimentale. Insieme a lui, per la prima volta in Italia in esclusiva a Club To Club, i visual di Jesse Kanda, video artist e regista le cui capacità di manipolazione delle immagini digitali sono altrettanto uniche.
Dopo lo straordinario set offerto lo scorso anno, torna il mancuniano Andy Stott sulla scia di un altro album di abbagliante fascino come il nuovo ‘Too Many Voices’. Continua a crescere il progetto sonoro del gallese Koreless, la cui cifra raffinata ed emotiva di recente si è spinta verso installazioni artistiche e colonne sonore. Capace di integrare alla perfezione r&b, pop, house, bass music, garage e trap, il 20enne Mura Masa è fra i nomi destinati ad esplodere non soltanto sulla scena britannica ma a livello internazionale, complice un attesissimo album annunciato per l’autunno. Testimone sonoro dell’odierna Chicago sotterranea è RP Boo, precursore ed esponente di spicco degli stili footwork e juke.
L’hip hop è invece il punto di partenza sia per le sperimentazioni oniriche dell’inglese Forest Swords che per le elaborazioni psichedeliche ed emotive dello statunitense Clams Casino, di cui esce in questi giorni l’album di debutto ’32 Levels’. Consolidatosi – anche grazie alla collaborazione con Kanye West – fra i più quotati architetti sonori, Evian Christ è portatore di una visione personalissima nell’interpretazione dei nuovi ritmi.
Straordinario per talento, attitudine sperimentale e personalità, Lorenzo Senni è ormai divenuto uno dei musicisti elettronici italiani più apprezzati all’estero. Senni è anche parte di One Circle, progetto nato insieme a Vaghe Stelle e A:RA con due EP all’attivo e che ora torna sulle scene per presentare nuovo materiale.
E’ brutale e futuristico il suono del duo berlinese Amnesia Scanner, recentemente approdato a un’etichetta prestigiosa come la Young Turks. Ed è proprio a Berlino che fa capo il collettivo Janus, che a Club To Club presenterà uno showcase di cui saranno protagonisti l’irriverente M.E.S.H., la promettente Kablam e l’imprevedibile Total Freedom. E poi Toxe, la formidabile dj/produttrice 18enne di Göteborg che è elemento di punta della crew Staycore.

Le radici dell’attualità

Reduci da un album come ‘Big Black Coat’ in cui hanno dimostrato di saper combinare elementi electro, soul e pop con semplicità e naturalezza, approda a Club To Club i due Junior Boys. Dalla stessa Hamilton (nell’Ontario) proviene Jessy Lanza, il cui recente ‘Oh No’ cita la Yellow Magic Orchestra e trasmette energia contagiosa. E’ old school anche la sensibilità di Fatima Yamaha, affascinante progetto di culto ideato da Bas Bron, dj/produttore di Amsterdam. E’ ispirato alle spigolosità post-punk e all’elettronica più visionaria degli anni ’80 e ’90 il suono anticonvenzionale dell’inglese Powell, di cui sta uscendo il folgorante album ‘Sport’, mentre l’italo-disco è fra gli elementi che ispirano il salentino Jolly Mare, reduce dalla pubblicazione del primo album ‘Mechanics’. E’ un nome storico quello di Arto Lindsay, leggendario esponente della no wave newyorkese e qui accompagnato dal talentuoso batterista norvegese Paal Nilssen-Love in un rumoroso confronto fra New York ed Oslo.

Nuove frontiere sonore a diverse latitudini

La musicista boliviano-statunitense Elysia Crampton ha conquistato la critica nell’anno trascorso con il suo album di debutto ‘American Drift’, che investe la visione futurista di un’insolita dimensione spirituale. Fra gli ospiti del suo nuovo lavoro ‘Demon City’ c’è Chino Amobi, produttore della Virginia che mette r&b, elettronica, hip hop astratto e rumorismo nel frullatore. E’ di origine egiziana e iraniana ma parigina d’adozione Lafawndah, la cui “musica rituale da club” ha conquistato la prestigiosa Warp che l’ha recentemente scritturata. C’è spazio per il gqom, tendenza musicale delle periferie di Durban (Sud Africa) al crocevia tra UK funky, kwaito, hip hop, e ritmi africani tradizionali di cui è attivo sostenitore il dj romano Nan Kolè, autore della compilation ‘Sound Of Durban’ e fondatore della Gqom Oh! Lo showcase dedicato a quest’etichetta ospiterà anche il sudafricano Dj Lag. E’ strepitosa la versatilità dei quattro musicisti che fanno parte del progetto Istanbul Sessions, capace di mescolare scale turche, ritmi da club e improvvisazioni jazz. Con il recente album ‘Night Safari’ Populous ha confermato la propria maestria nell’arte della contaminazione sonora e conquistato importanti paloscenici internazionali. E’ italiano di origini tunisine Ghali, rivelazione dell’hip hop più sotterraneo della nostra penisola mentre il britannico Gaika è fra i più interessanti nuovi talenti a combinare grime, dancehall e un’estetica goticheggiante.

I progetti speciali

Domenica 6 novembre torna il block party, che quest’anno si intitolerà Dance Salvario: anche nel 2016 il progetto si sviluppa nel quartiere multiculturale di San Salvario, con perno principale in Piazza Madama Cristina, pedonalizzata e sede di un’edizione speciale di San Salvario Emporium che collabora come sempre alla manifestazione. Da segnalare tra i contenuti speciali che animeranno il palco principale il progetto Warp to Warp, curato per Club To Club dalla storica label britannica Warp Records. Venerdì 4 e sabato 5 novembre il palco di Red Bull Music Academy ricreerà le atmosfere di un club perfetto in uno degli spazi riconvertiti degli ex-stabilimenti FIAT al Lingotto; numerosi gli artisti e gli showcase già confermati, che rendono il palco RBMA lo stage #1 al festival per gli appassionati di nuove tendenze musicali dal mondo.
Ad aprire il festival, un inedito evento di gala, co-presentato dall’autorevole festival internazionale Unsound mercoledì 2 novembre alla prestigiosa Reggia di Venaria. Il programma vedrà inoltre il ritorno di Absolut Symposium da giovedì 3 a sabato 5 novembre presso l’AC Hotel, che verrà trasformato nell’area Pro del festival con 72 ore di programmazione non-stop!