Do 05.09 2019

Posh Isolation - 10 Years

Wo

Spazio Maiocchi
Via Maiocchi 5/7, Milano

Wer

  • Damien Dubrovnik
  • Croatian Amor

Wann

Donnerstag 05 September 2019
H 18:00 - 23:00

Wie viel

Gratis su registrazione

Kontakte

Sito web

Veranstalter

Carhartt WIP + Disco_nnect + Sine Confine

0:00
0:00
  • On its Double

    Damien Dubrovnik

  • Arrow 1

    Damien Dubrovnik

  • In Alarm Light

    Croatian Amor

  • Feel Me Edit

    Croatian Amor

Courtesy of Spotify™

Un’operazione collettiva, senza gerarchie. Così nasceva dieci anni fa Posh Isolation. A dare forma all’etichetta indipendente di Copenhagen dalla forte visione „globale“ sono Christian Stadsgaard e Loke Rahbek: l’intento non è di genere, termine “impraticabile” secondo Loke, tanto da definire Posh Isolation come una realtà votata alla musica elettronica nella sua accezione più vasta. Ed è così che in occasione di questo primo decennio di sperimentazioni geniali, dopo gli appuntamenti dedicati a Warp e PAN, anche Posh Isolation fa capolino tra le mura accoglienti e sempre con le antenne drizzate dello Spazio Maiocchi.

Ospiti dei festeggiamenti saranno proprio i due fondatori della label con il loro progetto Damien Dubrovnik, ma anche Loke come Croatian Amor insieme a Varg, Stadsgaard con l’ipnosi noise-analogica del suo moniker da solista Vanity Productions e l’ambient onirica di CTM, aka Cæcilie Trier Musik. Ad essere centrale per il collettivo di Posh Isolation è il tema della performance, come forma di comunicazione che li vede combinare «l’azionismo viennese con il punk».

In questa „Internet Age“ o „Internet Ice Age“ in cui tutto è velocissimo e a tratti agghiacciante, anche nell’ambito della musica elettronica diventa sempre più centrale la componente performativa, come ponte verso il reale ed espressione diretta dell’artista, come visione e ascolto a trecentosessanta gradi. Impossibile quindi non considerare imperdibile la narrazione a suon di punk, noise e immagini, negli spazi aerei in Porta Venezia, di una delle etichette più interessanti della nostra contemporaneità.

Geschrieben von Vittoria de Franchis

Contenuto pubblicato su ZeroMilano - 2019-09-01