Giardino del Guasto

Kontakte

Giardino del Guasto Via del Guasto,
Bologna

Geschrieben von Salvatore Papa il 30 September 2015
Aggiornato il 22 Juni 2017

Nell’area dove oggi sorge il Giardino del Guasto c’era nel sedicesimo secolo un parco a forma di collinetta eretto con gli scarti di un palazzo distrutto che apparteneva ai Bentivoglio. Dopo la dipartita dell’influente famiglia bolognese, nella zona rimasero solo rovine e detriti, anche dopo la costruzione del Teatro Comunale (1763). Via del Guasto era praticamente una discarica a cielo aperto. Durante la seconda guerra mondiale fu poi costruito un rifugio sotto all’attuale Giardino, fatto di corridoi e gallerie che esistono ancora. Ma l’area rimase comunque abbandonata e invasa dalla monnezza fino al 1972 quando il Comune affidò la riqualificazione all’architetto Rino Filippini, che progettò lo spazio surreale che tutti oggi conosciamo. Che dire: i tossici sono solo l’ultimo tassello di una storia di degrado. Eppure il Giardino del Guasto rimane un’opera urbana incredibile, valorizzata dai murales di Blu (del 2002) che stanno pian piano svanendo.