Kontakte

Portuense201 Via Portuense , 201
Roma

Quella degli spazi di Via Portuense201 è una storia lunga cento anni. Erano infatti gli inizi del ‘900 quando Rosa Riccioni decise di trasformare il terreno di famiglia per realizzare un piccolo centro per la produzione del latte, affiancando all’allevamento e all’imbottigliamento anche il rimessaggio carri e una casa padronale.

L’attività è andata avanti per diversi decenni, fino a quando gli spazi sono passati nelle mani di alcuni artigiani per poi andare in completo disuso. Fortunatamente alcuni eredi della famiglia Riccioni hanno deciso di rigenerarli nei primi anni Duemila, trasformando quello che era un distretto contadino, a metà tra la campagna e la città industrializzata, in un polo culturale di nuova generazione. Qui hanno sede studi e laboratori di diversa natura, uniti dalla stessa volontà di condividere esperienze e progetti in diversi campi: arte, architettura, design, visual, food, cinema e artigianato.

 

Scopri la guida Destination zero in the city.